Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1042
MODICA - 30/10/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: domenica trasferta al Celeste contro F. C. Messina, manca Elamraoui

Modica, il presidente Iacono resta al suo posto. Sì ai rinforzi

In attesa del visto l’uruguayano Pellegrin, si cercano altri tre elementi per irrobustire la squadra Foto Corrierediragusa.it

Il Modica ci crede e vuole fare di tutto per uscire dall´attuale condizione di precarietà. La società ha tenuto a confermare di essere impegnata al massimo e le voci di corridoio che davano per imminenti le dimissioni del presidente Gianni Iacono (al centro nella foto con Occhipinti a sin e Pluchino a dx) non sono state accreditate.

Dice il vicepresidente Aldo Occhipinti: "C´è certamente delusione per questo inizio campionato, tutti, presidente compreso, ci terremmo a far bene e vincere ma non c´è alcun cedimento. Anzi siamo impegnati nel rafforzamento della squadra". Il Modica cerca tre elementi, uno per reparto, per irrobustire una rosa insufficiente anche in termini di numero. L´attaccante Pellegrin non è ancora disponibile per motivi di tesseramento in quanto proveniente dalla Federazione uruguayana e prima di dicembre non potranno essere definiti altri acquisti. Gaetano Lucenti punterà a non perdere le distanze dalla zoa sicurezza per poi recuperare quando la squadra sarà assestata. Le prossime due gare saranno importanti.

A cominciare dalla trasferta contro F.C.Messina che si gioca al "Celeste". La squadra dovrà fare a meno del suo elemento più rappresentativo, Elamraoui, perchè uscito malconcio nella gara interna contro il S. Pio X. Ci sarà anche l´incognita del terreno di gioco perchè i rossoblù soffrono i campi grandi in quanto si allenano su un terreno di gioco angusto e di piccole dimensioni ed ogni volta che devono adattarsi alle nuove misure, vedi Rocca di Caprileone e Barcellona, vanno in barca con tutte le conseguenze del caso. I messinesi tuttavia sono squadra abbordabile e alla portata del Modica. Un risultato positivo risolleverebbe il morale di tutto l´ambiente, giocatori e tecnico compresi.