Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1324
MODICA - 28/07/2008
Sport - Calcio - Vaccaro ha lasciato a riposo gli ultimi arrivati

Prima uscita del nuovo Modica all´Aldo Campo di Ragusa

Netta la vittoria dei rossoblu contro gli avversari: 8 a 0 Foto Corrierediragusa.it

Prima uscita del Modica la scorsa settimana. E’ stato l’Aldo Campo di Ragusa ad accogliere i rossoblù per l’indisponibilità del polisportivo della Caitina il cui terreno risulta gibboso e senza erba. L´allenatore Corrado Vaccaro (nella foto) ha provato tutti i venti elementi al momento a sua disposizione contro una formazione avversaria formata da elementi locali militanti in prima categoria e promozione.

Vaccaro ha lasciato a riposo gli ultimi arrivati Lasmè e Favata , ancora a corto di preparazione, insieme a Filicetti, infortunio al piede, e Calabrese, reduce da una operazione al menisco. Netta la vittoria dei rossoblù, 8-0 per la cronaca- « E’ stata una buona prova- dice il tecnico rosolinese alla sua prima stagione da «titolare» di panchina in serie D- Considerato che avevamo solo una settimana di lavoro alle spalle e tutti avevano gambe e muscoli appesantiti non mi posso lamentare. Ho avuto la possibilità di vedere all’opera i tanti giovani che lavorano con noi».

Questa la formazione che Vaccaro ha mandato in campo nel primo tempo; Polessi in porta, linea difensiva a quattro con Vindigni e Sella sulle fasce ed al centro il veterano Montalto insieme a D’Andrea. Il giovane centrale, anno 87’, è uno degli ultimi arrivati in casa rossoblù e lo scorso anno ha giocato nella Viterbese. « Lo voglio rivedere ancora ? dice Vaccaro. A centrocampo esterni Linguanti ed Ezechiele con al centro Implatini e D’Agosta.

Il più efficace è apparso Implatini, già in buona forma ed autore di due gol nel primo tempo, Ezechiele e ritornato al Modica dopo la scorsa stagione e sarà aggregato alla comitiva. Per quanto riguarda Linguanti si tratta di un giovane locale che è emigrato nelle giovanili del Chievo due stagioni fa ed è ritornato in provincia per motivi di famiglia trovando per il momento spazio nel Modica di Vaccaro.

Come punta l’allenatore ha provato Spitale, proveniente dalla giovanili dello Scicli; Vaccaro non si è discostato molto dal modulo della scorsa stagione impostando un attacco ad una punta con due esterni veloci e capaci di coprire ed un centrocampista come Implatini a fare da mezza punta pronto ad inserirsi.» Il Modica sarà una squadra tosta ? dice il tecnico. Ci faremo rispettare, abbiamo un buon mix di esperienza e di giovani. Chiedo ai tifosi fiducia ed incoraggiamento per i nostri ragazzi».

I rossoblù tornano adesso a lavorare nel ritiro di Torre Palazzelle e sosterranno due sedute giornaliere. Probabile una partita infrasettimanale con una squadra individuare.


GLI ULTIMI COLPI DI MERCATO E LO SCETTICISMO DEI TIFOSI

Favata torna in rossoblù. La dirigenza ha chiuso l’accordo con il centrocampista che ha già militato edizione Rigoli con il quale fu promosso in C2. Favata è stato ieri nel ritiro della squadra a Torre Palazzelle e e si è già aggregato alla squadra. Il direttore sportivo Luigi Galazzo ha inteso così parare il colpo della partenza di Gay che si è trasferito al Budoni nella serie D sarda; Felice Melchionna ha convinto il centrocampista argentino a vestire la maglia del Budoni nonostante Gay avesse confermato di volere restare al Modica.

Il mercato del Modica si ferma dunque a Lasmè, Implatini e Favata e ad un manipolo di giovani che si allenano agli ordini del duo Vaccaro- Rappocciolo. Oltre ai già tesserati Spadaro, Cassibba, Sella, Conato, sono in prova un portiere dell’89’ proveniente dal S. Gregorio, Alì, Sarta e Vicari dell’Azzura Modica, Lanza,Spitale; nelle prossime ore Vaccaro dovrebbe avere a disposizione anche un centrale difensivo dell’’88 che ha disputato da titolare il campionato primavera con la Lazio.

Il Modica è al momento una squadra in divenire e a parte i punti fermi costituiti dagli «anziani» dello scorso anno, Polessi, Montalto, Filicetti, Calabrese,, è ancora in buona parte da costruire. Tra la tifoseria c’è malcontento per come la società si sta muovendo sul mercato.

« Non capiamo dove vuole arrivare Luigi Galazzo ? dice Giuseppe degli ultras rossoblù ? Il direttore sportivo sta rischiando veramente tanto, la squadra è troppo giovane, mancano giocatori importanti ed il Modica rischia di essere retrocesso già alla fine del girone di andata. Bisogna correre ai ripari».

I tifosi contestano la linea verde e temono anche l’inesperienza di Vaccaro a livello di serie D. L’allenatore da parte sua è contento del materiale a sua disposizione ed ha organizzato una prima amichevole in famiglia per domenica. Il Modica giocherà sul terreno dell’Aldo campo a Ragusa per le condizioni pietose in cui è ridotto il terreno di gioco del polisportivo della Caitina. Il presidente Riccardo Radenza preme sull’amministrazione perché sia predisposta la manutenzione straordinaria dell’impianto e del terreno di gioco ,oggi privo di erba per oltre la metà della superficie.