Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 896
MODICA - 07/08/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: via al campionato il 13 settembre, i due turni di Coppa il 30 agosto e il 6 settembre

Modica - Acate unica squadra iblea nel girone B di Eccellenza

La nuova società, nata dal’acquisizione del titolo del Modica 1932, giocherà molto probabilmente al comunale di Acate. L’allenatore è Gaetano Lucenti Foto Corrierediragusa.it

Il Modica-Acate è stato inserito, come da previsioni, nel girone B di Eccellenza. Nessuna grande novità nella composizione dei due gironi, ognuno da 16 squadre, che tagliano la Sicilia in senso verticale. Nel girone B sei messinesi (Forza Calcio Messina,Igea Virtus, Orlandina, Rocca di Caprileone,Sporting Taormina, Milazzo), 5 catanesi (il ripescato Atletico Catania, S. Pio X, Acireale e Giarre), tre siracusane (Leonzio, Rosolini e il ripescato Palazzolo), una ragusana (Modica) e una ennese(Troina). La nuova stagione sportiva avrà inizio ufficialmente domenica 30 con le gare d’andata della coppa Italia Memorial «Gianfranco Provenzano»; gare di ritorno il 6 Settembre. Il fischio d’inizio del nuovo campionato è in programma il 13 Settembre. Subito dopo Ferragosto saranno varati i nuovi calendari.

Questo l´organico del girone A: Alba Alcamo, Atletico Campofranco, Castelbuono, Cus Palermo (neopromosso), Dattilo Noir, Folgore Selinunte (ripescato), Gela calcio, Kamarat (ripescato), Mazara calcio, Mussomeli, Paceco, Parmonval, Pro Favara, Libertas Racalmuto 2010 (neopromosso), Raffadali (neopromosso) e Sancataldese.

E´ nato il Modica-Acate
Si chiamerà Modica 1932-Acate la nuova società nata dal trasferimento della proprietà della vecchia dirigenza al gruppo acatese guidato da Aldo occhipinti. Dice il promotore dei cinque dirigenti che hanno perfezionato l´operazione: "Se ci saranno le condizioni logistiche resteremo a Modica, altrimenti andremo ad Acate. Se noteremo disinteresse nei tifosi e nella città la nuova società giocherà al comunale di Acate. La prossima settimana parleremo con il sindaco per capire le condizioni del polisportivo della Caitina soprattutto per quanto riguarda l´agibilità". Oltre ad Aldo Occhipinti, già dirigente accompagnatore della Libertas Acate-Modica nel 2006, e vicepresidente del Modica-Acate, sono stati coinvolti Giuseppe Iacono, che è il presidente, Mario Terranova, direttore sportivo, Gaetano di Falco, segretario e Giovanni Licitra. Occhipinti preannuncia comunque che attorno al suo progetto saranno cooptati almeno altre cinque persone disponibili ad affiancare il gruppo dirigente.

Pur se non ufficiale il Modica-Acate ha già un nuovo allenatore, si tratta di Gaetano Lucenti gli ultimi due anni al Comiso, con esperienze in panchina anche a S. Croce e Ragusa. Tutto da vedere il parco giocatori ma soprattutto le intenzioni della nuova società che è intenzioanat, comunque, a faare le cose per bene. C´è di certo che il Modica ha perso la sua identità con la città, pur mantenendone il nome. Modica 1932 è rimasto solo per motivi di affiliazione perchè altrimenti il trasferimento della proprietà non sarebbe stato possibile. Un percorso esattamente all´inverso di quello che si verificò nel 2006 quando Antonio Aurnia rilevò il titolo della Libertas Acate cui fu affiancato Modica.