Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 482
MODICA - 08/06/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: accordo sottoscritto con la società gialloblù che sarà allenata da Carmelo Mancuso

Filicetti lascia e va al Giarre, il futuro del Modica sempre più nero

Non si registra alcun interesse per rilevare la società dall’attuale dirigenza, che, da parte sua, non intende più continuare Foto Corrierediragusa.it

Il Modica perde i pezzi. Gianluca Filicetti (nella foto) lascia la società rossoblù e firma per il Giarre. Filicetti ha raggiunto l´accordo con la società gialloblù che sta attrezzando una squadra ambiziosa per la prossima stagione. L´ex capitano rossoblù svolgerà solo il ruolo di giocatore agli ordini dell´ex messinese e giarrese della stagione di serie C, Carmelo Mancuso, che nella prossima stagione siederà sulla panchina gialloblù. La decisione di trasferirsi al Giarre è stata presa a causa dell´incerte prospettive del Modica calcio, sempre nel pieno della crisi dirigenziale di cui non si intravedono, almeno per il momento gli esiti. Per la nuova dirigenza l´abbandono di Filicetti sarà pesante perchè il giocatore è stato sempre, dal suo rientro dalla stagione al Vittoria, uomo-spogliatoio ed è riuscito a trascinare la squadra verso la salvezza nonostante le difficoltà incontrate a livello societario.

Il presidente Pietro Bellia ha dovuto prendere atto della decisione di Filicetti ed è al momento concentrato sul trasferimento della società. Nessuno finora ha dimostrato interesse e ci sono stati solo alcuni contatti con alcuni dirigenti del Palazzolo che hanno sondato il campo per un eventuale passaggio del titolo. Niente di concreto comunque mentre si avvicina la data di scadenza, il 25 di questo mese, per definire la cessione del titolo sportivo. ia Pietro Bellia sia il suo vice Sebastiano Failla vogliono "liberarsi" del Modica e del debito che in passato è stato accumulato, circa 50 mila euro, e che hanno assunto al momento del passaggio dalla precedente gestione ma tutti i tentativi ed i contatti sono andati a vuoto.