Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 399
MODICA - 19/04/2015
Sport - Calcio, Promozione: il futuro delle due società è molto nebuloso vista la crisi che attraversano

Il Modica fa festa, il Vittoria recrimina ma accetta il verdetto del campo

Gianni D’Iapico: "Abbiamo dato il massimo. la società è in vendita" Foto Corrierediragusa.it

Nello spogliatoio del Modica si fa festa (nella foto) ad acqua minerale viste le ristrettezze economiche. I giocatori hanno voglia di dimenticare un periodo molto travagliato e cantano tutti insiemeper la salvezza conquistata all´ultimo respiro. Qualcuno invoca già gli emolumenti che tardano. "Abbiamo dato il massimo -dicono in coro- ci siamo sacrificati, abbiamo lavorato in condizioni difficili,ora vogliamo quanto ci è dovuto".

Peppe Sammito è andato in panchina ed è naturalmente soddisfatto: "Abbiamo conquistato il massimo con il minimo. Continuare in queste condizioni sarebbe impensabile, bisogna fare subito chiarezza sul futuro della società. Oggi c´è da ringraziare solo i giocatori e i tifosi che ci hanno seguito sugli spalti, degli altri non parlo".

Atmosfera ben diversa nello stanzone biancorosso. Salvatore Barravecchia si aggira nervoso e dice: "Bravo il Modica, ha meritato e accettiamo la sconfitta ma per noi c´era un rigore. Per me era netto, anche se il Modica magari avrebbe vinto o stesso". Gianni D´Iapico ha guidato la squadra dalla panchina: "E´ un risultato che ci sta, abbiamo giocato al meglio delle nostre possibilità. Ci abbiamo creduto e anche sull´1-0 ci siamo buttati in avanti. Peccato per il rigore non concesso. Il futuro? La società è in vendita, il presidente se ne è andato. Vedremo quello che succederà ma è un finale amaro per tutti noi e per la città".