Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 525
MODICA - 27/02/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: inutile il tentativo di mediazione dei dirigenti facenti funzione

Contro il Milazzo tutti a casa. I giocatori lasciano il Modica, tribune chiuse

In campo la formazione juniores per evitare il punto di penalizzazione, l’impianto ancora una volta chiuso dalla Polizia perchè manca l’agibilità Foto Corrierediragusa.it

Niente da fare. I giocatori rossoblù hanno lasciato e domenica contro il Milazzo scenderà in campo la formazione juniores. E se questo non bastasse anche il polisportivo della Caitina resterà chiuso perchè non è stata concessa dall´autorità di Polizia il nulla osta per l´agibilità della struttura. Squadra e tifosi resteranno dunque forzatamente a casa, in campo solo un manipolo di giovani cui bisogna comunque essere grati perchè consentiranno di evitare il punto di penalizzazione. L´incontro della squadra con i dirigenti facenti funzione, Peppe Sammito e Gianni Gibaldi, ha avuto esito del tutto negativo.

I giocatori avevano chiesto almeno il pagamento di una delle tre mensilità arretrate vantate ma non c´è stato niente da fare. A nulla sono valse le rassicurazioni e le garanzie, a parole, offerte dai due dirigenti anche per tramite del sindaco. Lo spogliatoio è stato unito e i giocatori hanno lasciato alla spicciolata. Del Modica restano le macerie, una situazione che si è andata via via complicando nel corso di queste settimane tra promesse mai mantenute, inadempienze e velleitarismi da parte di dirigenti e amministratori.

L´ennesima chiusura del polisportivo è l´ultimo schiaffo di una stagione cominciata male e finita peggio. In mezzo restano i programmi di rilancio, i progetti, le garanzie di una struttura messa in sicurezza per il campo sportivo e mai realizzate. Tutto si è sciolto ed il fallimento sportivo va di pari passo con quello gestionale con un´amministrazione assente ed un assessore allo sport mai visto.