Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 657
MODICA - 27/02/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: i giocatori si sono comunque allenati regolarmente nel corso della settimana

Chi comanda nel Modica Calcio? La partita con il Milazzo resta a rischio

Il gruppo attende risposte per il pagamento degli emolumenti arretrati Foto Corrierediragusa.it

Chi comanda nel Modica Calcio? La situazione resta molto fluida a due giorni dalla partita casalinga contro il Milazzo. Il presidente Pietro Bellia ed il suo vice, Sebastiano Failla, pur dimissionari ma senza avere ancora formalizzato la loro decisione, seguono le sorti della squadra e tengono i contatti con i giocatori. Bellia ha rotto i ponti con l´amministrazione con accuse circostanziate sulla mancata erogazione dei contributi promessi ed ha anche messo sul tavolo il disimpegno di alcuni sponsor importanti che hanno fatto mancare l´ossigeno alla società. Dall´altra parte l´allenatore della Juniores ed ex dg Peppe Sammito (nella foto: a sin. con Gianluca Filicetti) fa da tramite tra lo spogliatoio e palazzo S. Domenico per cercare di salvare il salvabile.

I ruoli appaiono confusi e la mancata chiarezza non aiuta. Il nodo sta tutto nel pagamento degli emolumenti arretrati. Si tratta di tre mensilità ed i giocatori hanno chiesto che almeno una mensilità venga pagata prima della gara con il Milazzo. La squadra si è allenata regolarmente ma Gianluca Filicetti dice chiaramente: "Siamo stanchi di questa situazione. Devo tuttavia ringraziare i miei compagni che hanno tenuto duro e hanno dimostrato di non volere mandare tutto all´aria. Abbiamo avuto promesse per il pagamento di una mensilità ma attendiamo ancora che alle parole seguano i fatti. Chiediamo alla società tranquillità per questo finale di campionato. E´ una situazione molto delicata che non ho mai vissuto nella mia carriera".