Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1008
MODICA - 09/02/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: la quarta sconfitta consecutiva aggrava la classifica

Modica alla deriva. Dura contestazione dei tifosi per i dirigenti: "Dimettetevi"

Presidente e vice presidente sulla graticola per il susseguirsi dei risultati negativi. Domenica la pausa ma servono rimedi Foto Corrierediragusa.it

Oltre le partite il Modica rischia di perdere la testa. La quarta sconfitta consecutiva aggrava la situazione in classifica ed ha innescato tutta una serie di reazioni che potrebbero far ancora più male. Tra società e tifosi (nella foto) non c´è più feeling visto che il Gruppo Ultras "Modica 1932" ha preso le distanze dalla dirigenza per gli errori addebitati al presidente Pietro Bellia e al suo vice Sebastiano Failla. Gli Ultras non saranno più sugli spalti quando il Modica giocherà in casa, prossimo impegno casalingo il 5 marzo contro il Milazzo, ma seguiranno la squadra solo in trasferta.

Si legge in un comunicato: "In trasferta dimostreremo come sempre il nostro amore verso maglia, città e colori. Non entreremo più a Modica, perché questa dirigenza non merita neanche i nostri 3 euro, e lo faremo fin quando non vedremo le loro dimissioni, il prima possibile si spera". E´ insomma guerra e il presidente Bellia cerca di arginare lo scollamento pur con l´evidente delusione della sconfitta. Attorno alla squadra il clima è teso per supposti ritardi nei pagamenti degli stipendi, per le decisioni a suo tempo prese con l´allontanamento di ben nove giocatori della rosa. Una buona fetta di inesperienza ha mandato all´aria tutti i programmi nonostante la dirigenza si sia impegnata a mettere a disposizione del tecnico sia Rosi sia Panatteri.

Tutto inutile perchè la squadra si è scollata, ha pagato gli errori commessi in fase di costruzione dell´organico. Filicetti ha dovuto riassemblare nel momento più delicato del campionato ed i risultati (negativi) si vedono. Ora bisogna salvare il salvabile e non sarà facile. Perchè la classifica peggiorerà già domenica prossima quando il Modica osserverà il turno di riposo ele dirette concorrenti, Paternò, Giarre, lo stesso Rosolini andranno in campo. Poi ci sarà ancora una trasferta difficile ad Acireale e poi il Milazzo in casa. Ciclo terribile per un Modica fragile nella testa e nelle gambe, ormai pauroso. La sosta potrebbe servire a riannodare le fila e riportare serenità ma serve il contributo di tutti.

E´ successo domenica:
Rosolini-Modica: 1-0
Marcatore: Implatini al 26´st

Rosolini: Fornoni, Guarrasi, Brancato, Monaco, Rappocciolo (16´st´ Di Dio), Ulma 21´st´ Pisana), Martines, Maieli, Di Stefano, Implatini, Ricca. All. Orazio Trombatore.

Modica: Giannì, Paolino, Ravalli, Nassi, Pianese, Lao, Sabellini (30´st´ Orlando), Rosi, Panatteri, Filicetti, Okolie. All. Luca Filicetti.


Per il Modica è notte fonda. A Rosolini è arrivata la quarta sconfitta consecutiva che aggravia pesantemente la posizione in classifica dei rossoblù e nel contempo dà fiato alle speranze di salvezza delle concorrenti, a cominciare dai granata locali.

La solita incertezza difensiva ha dato modo all´ex Implatini di dare i tre punti al Rosolini in una partita che ha visto le squadre sostanzialmente alla pari sia per numero di occasioni da gol sia per volume di gioco. Il gol che ha condannato il Modica è arrivato a poco piùdi un quarto d´ora dalla fine quando Ricca ha tirato forte da fuori e Giannì ha respinto la palla centralmente non trattenendo. E´ entrato Implatini mettendo dentro e per il Modica non c´è stato più nulla da fare. I rossoblù lamentano un fallo in area su Panatteri a 5´ dalla fine mal´arbitro ha lasciato proseguire.

Filicetti ha schierato un Modica più coperto, un 4-4-2 ccon Ravalli aaretrato sulla fascia difensiva esterna lasciando adOkolie e Panatteri il compito di affonddare. Primo tempo monotono e mal giocato da entrambe le squadre anche se il Rosolini ha avuto in avvio due buone occasioni con Distefano che è arrivato in entrambe occasioni tardi su assist di Implatini. Modica non pervenuto in avanti. Nella ripresa partita piùvivace e Modica che si rende pericoloso giàal3´ con Panatteri che sfioraa il palo ccon un sinistro alvolo.Ancora Modica con Filicetti che al 15´ colpisce l´incrocio dei pali. Finisce qui l´offensiva modicana e la partita sembra avviarsi verso il pari. Poi il gol del Rosolini che apre la crisi in casa rossoblù.

I risultati della sesta giornata di ritorno (8 feb. 015)
Acireale-Scordia:0-0
Giarre-Siracusa:1-3
Milazzo-S.Pio X:2-1
Rosolini Modica:1-0
Viagrande-Igea Virtus:0-1
Taormina-Città Messina:0-1
Vittoria-Castelbuonese:0-2
Riposa: Paternò

La classifica:
Siracusa 45
Scordia 41
Milazzo 40
Viagrande 33
Castelbuonese 33
Acireale 33
Igea Virtus 29
S. Pio X 27
Vittoria 26
Modica 23
Giarre 22
Paternò 22
Rosolini 19
Città Messina 19
Taormina 10*
*un punto in meno di penalizzazione