Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1276
MODICA - 13/01/2015
Sport - Calcio, Eccellenza: con il Siracusa una bella giornata di sport in campo e sulle tribune

Ignazio Panatteri ritorna in rossoblù: "È un regalo a Modica, mi fermo qui"

Il giocatore si è allenato con i rossoblù, in campo sabato contro il S Pio X Foto Corrierediragusa.it

Tiene ancora banco negli ambienti sportivi la bella prova di carattere del Modica ma la dirigenza sta già guardando oltre. E´ stato infatti chiuso l´accordo con Ignazio Panatteri (foto di archivio). Il giocatore è stato in contatto con alcune squadre di serie D, come il Noto, e di Eccellenza, come il Marsala, ma alla fine ha optato per il Modica anche per motivi familiari. L´accordo e´ stato chiuso grazie alla volontà della società che ha fatto un ulteriore sacrificio e del giocatore che ha un legame con il Modica che lo ha rilanciato a suo tempo.

Il dopo Siracusa
Ancora una volta i giovani hanno risposto alle attese. Non era la partita più facile per loro ma i vari Giannì, Sigona, Nassi,Gatto,hanno confermato che su di loro si può contare. Gianluca Filicetti preferisce ringraziare tutti i suoi compagni: "Hanno dimostrato grande spirito di sacrificio dimostrato sul terreno di gioco ed hanno resistito agli attacchi di Mascara e compagni. Siamo usciti dal terreno di gioco senza risorse atletiche da spendere e questo fa onore ai miei compagni». Filicetti spiega anche il senso di alcune scelte come l´uscita di Cantone e l´utilizzo di Giannì: "Non avevo altre scelte se non quelle di immettere i fuori quota per ovviare alla mancanza di fiato che a un certo punto del match si era fatta impellente. E i giovani hanno risposto positivamente con una grande prestazione, contro una formazione esperta".

Il Modica è uscito così a testa alta davanti ai suoi tifosi che hanno tributato un lungo applauso ai rossoblù apprezzando lo spirito di abnegazione dimostrato. Anche il neo acquisto Rosi haa speso tutto in campo e ha dimostrato di avere fiato da vendere. "Come prima gara disputata con i miei nuovi compagni - dice il centrocampista calabrese - sono soddisfatto della prestazione anche se alla fine ho accusato i crampi per la fatica e gli ultimi minuti sono stati di vera sofferenza".

Anche per i tifosi di entrambe le squadre è stata una giornata di leale battaglia. Cori e sfottò ma nessun travalicamento del rispetto reciproco. E´la risposta che tutti attendevano a cominciare dagli amministratori che hanno promosso a tutti i livelli la "riconciliazione" tra le due tifoserie. Modica-Siracusa è andata così in archivio e il Modica deve ora pensare alla trasferta sul campo del S. Pio X a Catania.

E´ successo domenica:
Modica-Siracusa: 1-1
Marcatori: 15´pt Okolie, 31´pt Mascara

Modica: Cantone (dal 20´st ’ Giannì), Gozzo (dal 20´st’ Nassi), Iabichella, Rosi, Pianese, Lao, Sigona, Gatto (dal 29´st ’ Sabellini), Ravalli, Filicetti, Okolie

Città di Siracusa: Vitale, Petrullo (dal 37´st’ Scarano), Santamaria, Zappalà (dal 10´st’ Grasso), Orefice, Pettinato, Mascara, Arena (dal 37´st’ Strano), Contino, Fichera, Palermo

Arbitro: Maggio di Lodi


Un punto per uno e la classifica si muove. Il Modica tiene le distanze dalla zona pericolosa ed il Siracusa, approfittando del pari interno del Milazzo, guarda ancora dall´alto i mamertini. E´ stata una bella giornata di sport, senza le paventate scaramucce tra tifosi di fede avversaria. Il ritorno sugli spalti della tifoseria avversaria ha funzionato e non potrà che essere di buon auspicio per il futuro. Il Modica ha tenuto in mano la partita nel primo tempo andando in vantaggio ma peccando di ingenuità nell´occasione del gol di Mascara.

La grande occasione per vincere l´ha avuta Ravalli al 3´ della ripresa quando si è presentato da solo davanti a Vitale ma ha calciato addosso al portiere tradendole sue origine da difensore. Qui il Modica si è spento ed il Siracusa con mestiere e tranquillità ha controllatola gara. Grasso e Petrullo ci hanno provato un paio di volte ma il subentrato Giannì non si è fatto sorprendere. Petrullo spreca una grande occasione al 25´ su servizio proprio di Grasso ma manda la palla alle stelle da ottima posizione. Entrambi i gol nel primo tempo che è stato il più interessante dei due. Okolie fugge su lancio di Ravalli al 15´ ed ingaggia un duello in velocità con Zappalà con una difesa ospite scoperta nell´occasione. Il centravanti modicano trafigge Vitale con un ben assistito tiro ad incrociare. Esultano i tifosi modicani e vedono già la grande giornata.

Il Siracusa si scuote e si riorganizza. Mascara si muove tra le linee e attira su di sè le attenzioni dei difensori. Al 31´ fallo su Contino che guadagna una punizione dal limite. Il tiro è velenoso ed il rasoterra finisce nell´angolo più lontano per Cantone. E´ il pari ed il risultato non muta fino alla fine.

I risultati della terza giornata di ritorno (11 gennaio 2015):
Acireale - Città di Messina: 2-0
Rosolini - Scordia 0 - 1
Giarre - Vittoria 1 - 0
Modica - Siracusa 1 - 1
Paternò - Catania San Pio X 0 - 0
Viagrande - Taormina 4 - 1
Milazzo - Castelbuonese 0 - 0
Riposa: Igea Virtus Barcellona

La classifica:
Siracusa 38
Milazzo 35
Scordia 34
Acireale 28
Viagrande 27
Vittoria 25
Castelbuonese 24
S.Pio X 23
Modica 23
Igea Virtus 22
Giarre 21
Paternò 16
Rosolini 12
Città Messina 9
Taormina 7