Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 571
MODICA - 13/10/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: posizione tranquilla in classifica dopo il successo sul Paternò

Filicetti: "Modica bravo a scacciare la paura, avanti così con il Rosolini"

La mancanza di un interditore a centrocampo suggerisce un diverso asseto tattico per una maggiore protezione della difesa Foto Corrierediragusa.it

Passata la grande paura Gianluca Filicetti non può che essere contento. "Venivamo da una pesante e brutta sconfitta e la squadra era caricata al massimo. Questo ha giocato un brutto scherzo perchè da squadra giovane abbiamo sentito troppo la responsabilità ed abbiamo concesso troppo. I due gol del primo tempo sono stati una mazzata ma al tempo stesso ci hanno risvegliato perchè la squadra ha capito che peggio di così non poteva andare ed ha reagito alla grande anche grazie ad un aggiustamento tattico con l´inserimento di Ravalli ed il mio spostamento più avanti, a ridosso dell´area. Il primo gol di Buscema (nella foto di MAURIZIO MELIA) è stato il segnale che potevamo farcela. Mi è piaciuta la reazione, il carattere, la grinta con cui abbiamo cercato la vittoria ed ora stiamo tutti meglio. Bisogna approfittare di questo momento e delle prossime partite con Rosolini in casa e Misterbianco fuori per fare punti e giocare in condizioni di tranquillità".

Il tecnico ha potuto utilizzare contro i paternesi Edoardo Sammito e Andrea Buscema ma deve ancora fare i conti con la mancanza di un incontrista a centrocampo. Un vuoto che forse consigliere un diverso assetto della squadra che con il 4-4-2 potrebbe infoltire il centrocampo e proteggere meglio la difesa in attesa che la società sul mercato di dicembre metta a disposizione di Filicetti l´uomo che serve.

E´ successo domenica:
Modica-Paternò:3-2
Marcatori: 20´pt Opoku, 44´ pt Semprevivo, 25´ st A. Buscema, 32´ Filicetti su rigore, 40´ st Sella

Modica: Limone 6. Sammito 6, A. Buscema 6 (39´st Sabellini s.v.), D. Buscema 6, Pianese 6, Cassibba 6 (1´st Ravalli 6), Sella 6, Valerio 6 (41´ st Iabichella s.v.), Okolie 6, Filicetti 7, Porto 5.

Paternò: Polessi 5, Isaia 6, Marguglio 5, Sangiorgio 6, Carbonaro 6, Semprevivo 6, Virgillito 5 (41´st Musumeci sv..), Cordisco 5, Opoku 6 (35´st Trotta 5), Sinatra 6, Calamato 5 (30´st Gatto 5).

Arbitro: Cumbo di Agrigento 6
Note: espulso Sella al 40´st


Il Modica vince col cuore. I rossoblù sono riusciti a riacciuffare una vittoria che a mezzora dalla fine della gara sembrava tanto lontana. Il Paternò ci ha messo molto del suo, a cominciare dall´ex Polessi, ma Filicetti e compagni hanno messo alle corde gli avversari e sono stati premiati. Un paio di episodi favorevoli hanno aiutato il Modica ma la fortuna non guasta e non bisogna stare molto a sottilizzare perchè il successo ci voleva dopo la batosta di Scordia che aveva determinato una certa tensione nella squadra.

Si è ben visto nel primo tempo quando il Modica ha fatto poco e quello che ha fatto, a cominciare da un paio di occasioni clamorose da gol, le ha sbagliate. Non hanno sbagliato invece gli ospiti che hanno colpito due volte. Poi la svolta grazie ad un aggiustamento tattico che ha portato Filicetti più a ridosso delle punte e messo in difficoltà la difesa ospite. Il Paternò aveva cominciato bene ma ha finito nel peggiore dei modi facendo arrabbiare la nervosa presidentessa che in tribuna ha avuto parole pesanti per i suoi stessi giocatori.

La prima occasione per il Modica è di Okolie che al 14´ gira di testa ma trova un grande Polessi che smanaccia in angolo. Al 20´ il gol di Opoku che grazie alla sua possente massa anticipa Ravalli e di punta mette nell´angolo. Al 30´ occasione per pareggiare per Valerio che da pochi metri sparacchia alto. Arriva invece il secondo gol con una punizione pennellata da Semprevivo e Modica assente. La partita cambia al 25´ quando Andrea Buscema su rimessa di Ravalli trova un tiro sporco che Polessi non trattiene e lascia finire oltre la linea. Il Modica prende coraggio ma è Trotta che manca il colpo del k.o. quando solo davanti a Limone riesce a sbagliare. E´ il segnale che la partita può cambiare.

Ci pensa Filicetti che sugli sviluppi di una punizione trova un rigore per un mani in area. La trasformazione è perfetta Sull´onda del pari e con un Paternò ormai in caduta libera arriva il gol confezionato dai due "piccoli" dell´attacco modicano. Porto crossa lungo sul secondo palo, Polessi non esce e Sella di testa mette dentro. Finisce con i giocatori salutati dagli applausi dei tifosi.

I risultati della 6a giornata di andata (12 ott. 2014):
Acireale-S. Pio X: 1-0
Rosolini-Vittoria:1-2
Giarre-Igea Virtus:1-0
Misterbianco-Scordia:1-3
Modica-Paternò:3-2
Viagrande-Città Messina:3-2
Milazzo-Siracusa:0-0
Taormina-Castelbuonese:1-3

La classifica:
Igea Virtus 13
Scordia 13
Castelbuonese 12
Siracusa 11
Milazzo 11
Vittoria 11 *
S. Pio X 10
Modica 9
Viagrande 9 *
Acireale 8
Giarre 7
C. Messina 6
Paternò 4
Rosolini 3
Taormina 3
Misterbianco 1

* Una partita in meno