Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 889
MODICA - 20/09/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: tra i "leoncelli" tanti ex a cominciare da Panatteri e Carbonaro

Modica a viso aperto a Siracusa. Trasferta vietata ai tifosi

Assente Iozzia, in campo Damiano Buscema. Filicetti schiera il 4-3-3 Foto Corrierediragusa.it

E´ un partita da tripla al "De Simone" di Siracusa dove il Modica affronta i "leoncelli" locali. Il Modica troverà una squadra una squadra vogliosa di punti e soprattutto alla ricerca della prima vittoria in campionato dopo il passo passo interno con lo Scordia ed il pari esterno di Paternò ma i rossoblù non possono concedersi passi falsi dopo la sconfitta interna con l´Igea Virtus. Partita a viso aperto dunque quella che il siracusano di nascita e modicano d´adozione Gianluca Filicetti (nella foto:in azione contro l´Igea Virtus) imposterà per far male in contropiede alla difesa azzurra puntando sulla velocità di Okolie e Porto. Nel Modica manca Iozzia ma ci sarà Damiano Buscema per far diga a centrocampo e Filicetti ripropone la squadra che è scesa in campo contro l´Igea Virtus magari con l´inserimento di Gozzo sulla linea esterna difensiva o in alternativa Ravalli, che è più esperto. Sula fascia destra invece Kevin Valerio potrebbe essere l´esterno. Molto dipenderà dalla tenuta difensiva dei rossoblù perchè i padroni di casa premeranno sin dal primo minuto e dispongono di attaccanti esperti. Tra questi due ex come Panatteri e l´ultimo arrivato in casa azzurra Carbonaro.

Ancora una volta, ed è la quarta consecutiva, i rossoblù dovranno giocare senza il sostegno dei propri tifosi. La trasferta è stata infatti vietata ai supporter rossoblù come era già successo a Messina ed in casa con il Vittoria e Igea Virtus per l´inagibilità del polisportivo della "Caitina". L´assenza dei tifosi rischia di diventare una costante della stagione rossoblù ed il rischio serio è quello della disaffezione della tifoseria ed il graduale allontanamento dalla squadra. Da domenica prossima, in occasione della gara contro il S. Pio X, la società dovrà fare di tutto per aprire le porte del campo sportivo e riallacciare il legame fisico con i propri tifosi.