Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 913
MODICA - 14/08/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: i rossoblù torneranno lunedì al lavoro per preparare il match di Coppa Italia

Il Modica fa pari a S. Croce e ricarica le batterie in vista del Vittoria

Un gol di Alex Porto dà il vantaggio ai rossoblù raggiunti nella ripresa. La dirigenza spiega la vicenda giudiziaria in corso Foto Corrierediragusa.it

Modica e S. Croce (nella foto) fanno 1-1 e vanno in vacanza. I rossoblù di Gianluca Filicetti riprenderanno il lavoro lunedì per preparare il triangolare in programma mercoledì a Gela contro la locale formazione e l´Akragas. Sarà la settimana conclusiva del ritiro che sta dando buoni risultati visto che la squadra ha potuto lavorare senza defezioni di sorta pur se qualche giocatore in ritardo di forma accusa qualche affaticamento. A seguire, domenica 24, il primo impegno ufficiale di stagione al Polisportivo della "Caitina" , ore 16.30, contro il Vittoria per il primo derby con i biancorossi.

La partita con i biancazzurri di La Vaccara e Buoncompagni ha dato buone indicazioni ai tecnici rossoblù. Il primo tempo è andata in campo la formazione standard mentre nel secondo tempo sono stati utilizzati tutti i giovani. Alex Porto, fresco arrivo da Marsala, ha messo a segno il gol del vantaggio rossoblù grazie ad una bella trama di gioco. Pianese e Cassibba in difesa hanno fatto buona guardia e per Bonarrigo e compagni non c´è stato nulla da fare. Limone ha passato un pomeriggio tranquillo. Nel secondo tempo sono rinvenuti i locali anche se i rossoblù hanno avuto buone occasioni sotto rete mancate per un soffio. Un tiro dalla distanza ha dato il pari ai padroni di casa.

La vicenda giudiziaria
Il presidente Pietro Bellia ed il suo vice Sebastiano Failla hanno chiarito a tutti quella che ritengono una posizione assolutamente marginale dell´attuale dirigenza, ed in particolare del presidente rispetto alla denuncia per mancato versamento dell´Iva da parte degli ultimi tre presidenti della società.

Pietro Bellia è ovviamente amareggiato per quanto successo, si è trovato coinvolto per appena venti giorni di gestione. La società ha ribadito ancora una volta che il versamento dell´Iva non fu possibile al momento del cambio di gestione per la mancanza totale di documentazione consegnata dal predecessore Piero Cundari e farà valere le sue ragioni in sede giudiziaria. Intanto Pietro Bellia ha dovuto affrontare le conseguenze, personali, mediatiche e non, di una denuncia penale ma è deciso a non mollare.

"Tutta questa vicenda - ribadisce il vice Sebastiano Failla - ci è costata in termini di mancati introiti pubblicitari. Alcune aziende si sono tirate indietro al momento di concludere e noi siamo rimasti di sasso". Il presidente dal suo canto è intenzionato ad uscire da questo stato di incertezza nel più breve tempo possibile sia per un fatto strettamente personale sia per fare definitiva chiarezza su un periodo buio del Modica Calcio che la nuova dirigenza ha cancellato con l´entusiasmo dei neofiti e la buona risposta trovata nella città.