Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 738
MODICA - 24/07/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: presentazione del nuovo organigramma tecnico e dirigenziale. C’è il settore giovanile

Modica rinnovato con 5 acquisti, si tenta il "colpo" Maiko Candiano

Nella rosa di prima squadra anche quattro giovani extracomunitari che fanno parte del progetto rossoblù Foto Corrierediragusa.it

Cinque acquisti ed un colpo in canna. Il Modica si presenta per il prossimo campionato di Eccellenza da cui la dirigenza riparte con tanta fiducia. La squadra ed il progetto sono stati presentati nella sede di Casa Modica alla presenza di molti giocatori ed alcuni tifosi. Presenti tutti i componenti dello staff dirigenziale con il presidente onorario Elio Scollo, il presidente Pietro Bellia ed il suo vice Sebastiano Failla, che lo scorso anno hanno rilevato a dicembre una barca andata quasi a fondo. Lo staff tecnico è affidato al collaudato duo composto da Gianluca Filicetti e Sebastiano Schiavo con Peppe Sammito, direttore sportivo, e Gianni Gibaldi, a capo del settore giovanile. Nuovo entusiasmo, nuove maglie, nuovo logo, nuove facce; il Modica si è rinnovato ed ha anche fatto scuola in campo nazionale dando spazio a quattro giovani migranti, Cham e Sadibou, gambiani, Gomez della Guinea Bissau, e Buba, senegalese, che entrano a far parte a pieno titolo della rosa. Per i quattro giovani migranti non è solo un progetto di accoglienza e di inclusione ma anche, se non soprattutto, tecnico sportivo, viste le buone qualità dei giocatori che verranno buoni alla squadra.

I cinque acquisti sono il difensore Mario Lao del Rosolini, Kevin Valerio del Comiso, Alex Porto del Marsala,Corrado Paolino, ex Noto, Christian Okolie, ex Acireale. Il colpo in serbo è quello di Maiko Candiano, due stagioni in rossoblù, poi passato al Siena ma che a causa del fallimento della società senese, potrebbe rientrare alla base. "Stiamo lavorando -ammette Peppe Sammito -Non è facile ma ci proviamo".

Il presidente Pietro Bellia è molto soddisfatto del lavoro fin qui svolto. "E´ chiaro che ripartiamo da zero ma vogliano far bene. Puntiamo ad una sicura salvezza ed alla valorizzazione dei giovani. Abbiamo trovato riscontro in tante aziende che ci hanno dato fiducia che vogliamo ripagare. Grazie a tutti per la collaborazione e possiamo dire che abbiamo messo su una buona organizzazione societaria e finalmente un settore giovanile degno di questo nome grazie alla collaborazione con l´Azzurra". Gianluca Filicetti, fresco di patentino di allenatore, è pronto a ripartire: "Cominceremo a fine mese con sedute al Caitina e nella pineta di Mangiagesso. Abbiamo la collaborazione del preparatore atletico Mica, già lo scorso anno con noi. La prima uscita sarà il 113 agosto con la disputa del memorial "Pietro Scollo" ed 24 con l´esordio in Coppa Italia".

(nella foto: da sin, Peppe Sammito, Gianluca Filicetti, Pietro Bellia, Elio Scollo, Sebastiano Failla e Sebastiano Schiavo)