Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 595
MODICA - 30/04/2014
Sport - Volley, serie C: le due squadre modicane ai play out dopo un campionato deludente

Pro Volley Team e Motuca di fronte nel derby salvezza

Chi perde, tuttavia, non sarà spacciato perchè potrà poi giocare la permanenza nella categoria affrontando l perdente dell’altro girone. Retrocede il Volley Modica dalla B2 maschile Foto Corrierediragusa.it

Sarà un derby fratricida. Pro Volley Team e Motuca dovranno giocarsi la salvezza in serie C in uno scontro dai tanti risvolti. Il campionato si è chiuso con le due società modicane nella griglia dei play out e la classifica ha giocato un brutto scherzo. Si giocherà sabato al PalaRizza ed il ritorno tra due settimane e chi uscirà con il maggior numero di set vinti si assicurerà la salvezza diretta. Per chi perde ci sarà ancora un´altra possibilità perchè si potrà salvare la categoria affrontando la perdente dell´altro girone orientale di serie C.

Il derby salvezza era nell´aria da qualche settimana visto che le due società non sono riuscite a schiodarsi dalle ultime posizioni in classifica. Il Pvt ha approfittato negli ultimi turni per far giocare le giovanissime e recuperare atlete di esperienza come Licitra (nella foto), Mazzeo e Paolino che saranno in campo nella stracittadina. Il Motuca di Carmela Lauretta è squadra più abituata a lottare e metterà in campo la voglia di salvare la stagione. Sulla carta il Pvt è favorita ma saranno tanti i fattori che giocheranno in un derby dal sapore amaro che testimonia, al di là di tutto, le difficoltà che vive il movimento pallavvolistico in città. Non bisogna infatti dimenticare che in campo maschile il Volley Modica è retrocesso dalla serie B2 conquistata appena lo scorso anno. Una stagione negativa contrassegnata dall´inadeguatezza del sestetto di Peppe Di Grande con i giovani che hanno tradito le attese e le speranze che erano state in loro riposte dalla società.