Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 653
MODICA - 26/05/2008
Sport - Calcio - Il presidente Riccardo Radenza crede nel progetto

Il futuro del Modica passa
per la squadra comprensoriale

Ma poco o nulla si muove ancora all’orizzonte Foto Corrierediragusa.it

Ancora una settimana di tempo poi Riccardo Radenza (nella foto) prenderà le sue decisioni. Il futuro del Modica calcio è legato al progetto di una squadra comprensoriale ma poco o nulla si muove ancora all’orizzonte.

« Paradossalmente ? dice il presidente Riccardo Radenza ? ho trovato ascolto, attenzione ed interesse fuori città. Ci sono imprenditori del comprensorio che sarebbero disposti a partecipare a questo progetto, ad investire risorse. Nella nostra città invece vedo disinteresse ed in certi casi anche un muro. Gli imprenditori che ho contattato sono disponibili ad investire in una squadra comprensoriale ma non hanno interesse per il Modica calcio. Ho dato a tutti appuntamento per la fine della prossima settimana. Poi chiuderemo il cerchio anche perché dobbiamo programmare la prossima stagione».

Radenza resta fiducioso ma è anche realista e sa che il progetto lanicato da due settimane per una squadra che allarghi i suoi orizzonti territoriali ed inglobi realtà come Ragusa, Vittoria, Scicli e Pozzallo per puntare ad un campionato tra i professionisti è troppo ambizioso per realizzarsi nel breve periodo. E’ molto verosimile dunque che l’Acate Modica resti solo Modica Calcio 1932 dalla prossima stagione grazie al cambiamento della denominazione sociale che dovrebbe essere ufficializzata entro la metà del prossimo mese.

Felice Melchionna intanto sta lavorando insieme ad Alessandro Cicchetti per assicurare al Modica un paio di buoni juniores classe 1990 che permettano di far il salto di qualità alla squadra. Si tratta di giovani promesse della Reggina che potrebbero fare al caso del Modica. Chiavaro, Filicetti, Polessi, i più gettonati sul mercato, attendono dal loro canto il sì della società e confermeranno la loro permanenza in rossoblu non appena Radenza scioglierà il nodo dell’assetto societario.