Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 654
MODICA - 04/02/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: nonostante il pari con il Rosolini i rossoblù ai margini della zona play off

Il Modica ritrova i tifosi. Il presidente: "Peccato meritavano la vittoria"

Ancora dieci punti perla salvezza matematica ma ma il calendario non è ostico. Domenica trasferta a Scordia Foto Corrierediragusa.it

Dieci punti per la salvezza ma potrebbero essere anche meno. Il Modica comincia già a fare i primi conti per non correre rischi di sorta. Restano ormai da giocare quattro partite in casa di cui due con le diretti concorrenti Mazzarrà e Viagrande; in programma anche i derby con Siracusa e Vittoria. Poi ci sono trasferte abbordabili come quelle sul campo del Rometta e del Misterbianco dove è possibile prendere punti così come a Scordia domenica prossima per non mettere in conto i match con Taormina e quello dell´ultima giornata contro l´attuale capolista Tiger. Il Modica può dunque centrare l´obiettivo e Gianluca Filicetti ne è convinto: "Prima facciamo i punti che ci servono meglio è. Contro il Rosolini non abbiamo giocato bene e qualcuno mi ha anche deluso ma il punto smuove la classifica soprattutto dopo la sconfitta di Acireale".

Per il presidente Pietro Bellia è stato un peccato deludere i tifosi: "Per la prima volta sono stati presenti in tribuna in numero consistente ma la prestazione non è stata all´altezza. Peccato, ci rifaremo e speriamo di riavere tanti tifosi". In settimana dovrebbe essere tesserato Simone Iozzia che dopo la cancellazione del Ragusa dal campionato di serie D può cambiare casacca. Per Iozzia si tratta di un ritorno a casa e Filicetti avrà bisogno del centrocampista in questo finale di campionato per tamponare assenze e squalifiche.

Proprio l´assenza del capitano contro il Rosolini si è sentita a livello di organizzazione di gioco ed a nulla sono valsi gli incitamenti ed i consigli di Filicetti dalla tribuna per tutto l´arco dei 90´. "Meglio giocare - dice il capitano- In tribuna si soffre e si stanca di più". Filicetti sarà regolarmente in campo a Scordia ma dovrà fare ameno di Valerio che è stato espulso e sarà dunque squalificato.

E´ successo domenica:
Modica-Rosolini:0-0
Modica: Limone 6, Sammito 6, Iabichella 6, Buscema 6, Pianese 6, Ravalli 6, Valerio 6, Cassibba 6, Calarco 5 (1´st Presti 5), Sella 5, Giallongo 5 (1´st Carpentieri 5)

Rosolini: Fornoni 6, Monaco 6(40´ st Randazzo s.v.), Guarrasi 6, Martines 6, Tasca 7, Presti 6, Ricca 5, Maieli 5, Livia 5 (35´st Trombadore s.v.), Implatini 5, Agnello 5 ((23´st Rametta 5)

Arbitro: Crescenti di Trapani 6
Note: 600 spettatori. Espulsi Valerio e Maieli al 45´ st per reciproce scorrettezze. Recupero 5´st


Pari deludente che serve a muovere la classifica di entrambe le squadre. E´ solo questa la nota positiva di una gara monotona, giocata in modo approssimativo dall´una e dall´altra parte. Gode di più il Rosolini che conquista un punto su un campo difficile anche se il tecnico Orazio Trombadore si rammarica perchè i suoi uomini non hanno osato di più. Il Modica si rimette in marcia dopo lo stop di Acireale ma ha deluso proprio nella giornata in cui i tifosi sono accorsi al "Caitina". L´assenza di capitan Filicetti, squalificato, ha penalizzato oltre il dovuto i rossoblù che non hanno mai trovato il bandolo della matassa. Difficile in avanti per le due coppie di attaccanti che si sono alternate trovare la via della rete. Pochissime le occasioni dunque da una parte e dall´altra grazie al mestiere dei difensori.

Nel Modica è rientrato Sella ma si è visto subito che non aveva il ritmo partita sulle gambe, mentre a centrocampo è mancato l´uomo d´ordine. Alla fine Valerio è risultato il più combattivo e deciso con Pianese a lottare dietro e tentare qualche incursione in avanti. Il Rosolini ha fatto la sua parte con l´ex Angelo Tasca, beccato dal pubblico, migliore in campo; attento e deciso ha coordinato tutta la difesa mentre in avanti Implatini è apparso troppo solista risultando alla fine inconcludente. Un paio di recriminazioni per parte. Nel primo tempo al 30´ Livia lascia partire un pallone velenoso che spiove sotto la traversa; Limone, ex granata, si inarca e manda sulla traversa.

Proprio in apertura di ripresa l´occasionissima per il Modica. Rimessa laterale lunga di Ravalli, Fornoni respinge corto con i pungi, entra Sella che gira in porta. Sulla linea c´è però Tasca che in acrobazia evita il gol fatto. Il Modica recrimina anche per una chiara occasione da rete fermata dall´arbitro quando Carpentieri si era presentato solo davanti al portiere. Il collaboratore di linea segnala l´off side e l´azione finisce lì. Poi c´è tempo solo pr qualche contatto fisico al limite di regolamento. Ne fanno le spese proprio in chiusura Valerio e Maieli che beccano il cartellino rosso. Poi tutti negli spogliatoi peer un derby che non resterà negli annali.

I risultati della 5a giornata di andata (2 feb. 2014):
Acireale-Rometta: 2-0
S. Pio X-Mazzarrà:2-1
Igea Virtus-Siracusa: 0-2
Modica-Rosolini:0-0
S. Gregorio-Scordia:1-2
Viagrande Vittoria:2-2
Taormina-F.C. Acireale:2-2
Tiger-Misterbianco:1-0

La classifica:
Tiger 48
F.C. Acireale 44
Igea Virtus 37
Siracusa 36
S. Pio X 36
Taormina 35
Modica 33
Scordia 31
Misterbianco 31
Vittoria 27
Viagrande 26
Acireale 18
Rosolini 18
S. Gregorio 17
Rometta 16
Mazzarrà 9