Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1470
MODICA - 10/12/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: la nuova dirigenza deve completare l’organico. Domenica "giornata rossoblù"

Inizia il nuovo corso al Modica: via Polessi Filicetti e Pianese, dubbio allenatore

Per la panchina ci sono tre opzioni, a cominciare dalla conferma di Seby Catania, protetto dal contratto depositato in Lega Foto Corrierediragusa.it

Il Modica cambia pelle. Il nuovo gruppo dirigente è al lavoro per ridisegnare la squadra ed entro domani dovrebbe completare le operazioni. Come ultimo atto della presidenza Piero Cundari aveva infatti firmato le liste di svincolo a tutti i giocatori in organico per cui il duo formato dal presidente Pietro Bellia (nella foto) e dal suo vice Sebastiano Failla è all´opera per ricostituire l´ossatura della squadra. Sono scontate tre partenze importanti: Filicetti, Polessi e Pianese si sono infatti accordati con il Paternò e lasceranno i colori rossoblù. Dovrebbe invece restare Ignazio Panatteri insieme a Sella, Ravalli, Truglio, e Buscema. Molti saranno i giovani in organico perchè la dirigenza deve fare i conti con le esigenze di bilancio. Sebastiano Failla non esclude tuttavia l´arrivo di giocatori di categoria coni quali sono già avviate le trattative.

Per quanto riguarda la guida tecnica il discorso si fa invece più ingarbugliato. Seby Catania ha un contratto garantito e depositato in lega che la società deve comunque onorare ameno che non si sia una separazione consensuale. Il presidente Bellia ha comunque voglia di chiudere al più presto perchè ci sono due delicate gare interne in calendario. Domenica con il Tiger per l´ultima giornata di andata e poi sempre al "Caitina" contro l´Igea Virtus per la prima di ritorno. La nuova dirigenza non nasconde la volontà di affidare la squadra ad un altro tecnico, due le opzioni in ballo, ma non può permettersi di pagare Catania a prescindere dalla sua presenza in panchina. Mercoledì sarà la giornata decisiva e la nuova dirigenza si presenterà alla città ed illustrerà anche il progetto tecnico. Dice il presidente Bellia: "Era importante chela trattativa con Cundari si chiudesse ed il Modica tornasse ai modicani. Da qui si riparte grazie alla buona volontà di un gruppo che vuole assicurare il futuro della società. Domenica abbiamo evitato la penalizzazione di un punto per cui possiamo parlare di un punto guadagnato ad onta della sconfitta dei giovanissimi che sono andati in campo e che ringraziamo". Il presidente Bellia ha ricevuto dal´uscente proprietà le chiavi del polisportivo della "Caitina" e della sede sociale di via Camillo dove resta la base operativa. Non sono stati invece resi noti i dettagli della trattativa con Cundari, ovvero la somma versata dal presidente Bellia per il passaggio della società e gli eventuali oneri che questa dovrà sopportare per portare a conclusione il campionato.

E´ successo domenica:
Viagrande-Modica: 3-0
Marcatori: 12´ pt Amante, 30´ pt Caliò, 35´st Buda

Modica: Pluchino, Sigona, Floridia, Buscema, Casiraro, Iemmolo, Sabellini, Bonomo

Il Modica è sceso in campo a Viagrande ed evita la penalizzazione. Il dato positivo della giornata sta proprio qui insieme alla presenza di otto giovanissimi che hanno raccolto l´invito del neo presidente Pietro Bellia (nella foto) e della nuova dirigenza e si sono "sacrificati" scendendo in campo. Appena otto elementi perchè tutti i titolari della rosa hanno scelto di stare a guardare in attesa degli eventi nonostante il passaggio della proprietà della società sia un fatto ufficiale ed acquisito avendo Piero Cundari firmato i documenti necessari.

La partita è durata appena mezzora e gli etnei non hanno infierito sui volenterosi rossoblù che nell´arco dei 90´ minuti hanno speso tutte le energie per restare in campo fino all´ultimo senza abbandonarsi a sceneggiate di dubbio gusto. Al 12´ tiro da fuori di Amante che trova Pluchino sorpreso ed è il vantaggio. I giovani rossoblù tentano un reazione con Sabellini ma al 30´ subiscono il secondo gol con Caliò che colpisce di testa su azione da corner. Si va alla ripresa e la musica, come è comprensibile non cambia. Il Viagrande tiene palla e non infierisce. Al 20´ ci prova Floridia in azione di rimessa ma è bloccato. Al 25´ è la volta di Sigona ma l´azione non viene concretizzata, al 35´ terzo gol con Buda con tiro da fuori. Cala il sipario ma da domani bisogna subito pensare a dare un assetto al nuovo Modica con chi ci vorrà stare e soprattutto chi ne avrà la volontà. I pochi tifosi al seguito hanno tributato un applauso sentito a quanti sono andati in campo evitando il secondo punto di penalizzazione.

I risultati della 14ma giornata (8 dic.2013):
Acireale-F.C. Acireale: 1-2
Vittoria-Scordia: 0-3 (per rinunzia)
Igea Virtus-S. Pio X: 2-0
Misterbianco-Mazzarrà: 1-0
Siracusa-Rometta: 4-0
Viagrande-Modica: 3-0
Taormina-Rosolini: 5-1
Tiger-S. Gregorio:4-1

La classifica:
F.C. Acireale 31
Tiger 29
Taormina 24
Scordia 24
Misterbianco 22
Igea Virtus 22
S. Pio X 22
Vittoria* 21 (-1 per rinuncia)
Modica 20* (-1 per rinuncia)
Siracusa 19
S. Gregorio 17
Viagrande 17
Rosolini 14
Viagrande 14
Rometta 14
Mazzarrà 8
Acireale 4