Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1197
MODICA - 08/11/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: aretusei col dente avvelenato per l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano dei rossoblù

Modica a Siracusa per il derby ma tiene banco il passaggio di proprietà

Tra una settimana Piro Cundari lascia la società. Gli avvocati scendono in campo Foto Corrierediragusa.it

E´ la vicenda societaria a tenere sempre banco in seno al Modica. Per Piero Cundari questa è l´ultima settimana da presidente della società che ha rilevato nel novembre del 2011 ed anche allora la situazione era confusa e compromessa. Cundari non se la sente di andare avanti con il Modica perchè ha rotto con l´ambiente per colpe anche non sue e non ha trovato interlocutori soprattutto negli ultimi mesi quando la contrapposizione con l´amministrazione comunale sulla agibilità del polisportivo della "Caitina" ha toccato il culmine con il mancato rinnovo dell´agibilità.

Tutti motivi che hanno indotto Cundari a tagliare la corda nonostante i buoni risultati sportivi che vedono il Modica al terzo posto in classifica e l´accesso ai quarti di Coppa Italia. Cundari è stato fatto oggetto di attacchi da parte dei tifosi, alcune sue scelte sui suoi più diretti collaboratori non sono state condivise, le sue assenze non digerite ed il feeling con la città si è gradatamente ed inesorabilmente spezzato. Il dopo Cundari sarà tutto da vedere e da gestire ammesso che sia facile trovare un onorevole passaggio delle consegne. Piero Cundari ha dato mandato al suo legale di avviare la trattativa ed il sindaco ha fatto altrettanto. Bisognerà vedere se e quanto Cundari chiederà per cedere la proprietà o se la cessione avverrà a titolo oneroso. Da parte sua il sindaco Ignazio Abbate non ha scoperto le sue carte. Prima vuole entrare in possesso del titolo sportivo e poi dirà la soluzione che ha individuato per il futuro del Modica calcio. Soprattutto quali uomini saranno chiamati e coinvolti dal sindaco per assumere la guida della società. E´ insomma una storia ancora tutta da scrivere e che riserverà certamente dei colpi ad effetto.

Nel frattempo c´è una trasferta delicata e difficile da affrontare a Siracusa. Gli aretusei hanno il dente avvelenato per il mancato passaggio del turno di Coppa proprio ad opera del Modica e vogliono vendicarsi. Il Modica scenderà in campo al completo visto che rientra Panatteri dalla squalifica. Nulla da fare invece per Citronella ancora alle prese con l´infortunio al piede. Probabile conferma degli esterni Mento e Sella in avanti con Panatteri punta centrale. A centrocampo Filicetti (nella foto), Truglio ed Arcidiacono. Con Polessi in porta quadrilatero difensivo formato da Pianese e Buscema centrali, Ravalli e Brancato esterni.