Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:51 - Lettori online 502
MODICA - 25/09/2013
Sport - Volley, B2: il presidente Luca Cataldi ha puntato sui giovani e le risorse locali

Volley Modica già al lavoro, col gruppo anche Piero Lombardo

Primo impegno di stagione il turno di Coppa ma ci saranno anche amichevoli

Volley Modica al completo ed al lavoro. Piero Lombardo, il libero della scorsa stagione, si è aggregato da qualche giorno alla squadra e lavora con il gruppo affidato a coach Peppe Di Grandi. L´esordio nell´attività agonistica ufficiale è previsto per la seconda settimana di ottobre con la disputa della gara di Coppa anche se il tecnico sta cercando di organizzare qualche amichevole prima dell´esordio. L´arrivo di Piero Lombardo ha risollevato il grado di fiducia della società e degli stessi giocatori visto che si tratta di un giocatore di livello che potrà mettere a disposizione del sestetto modicano la sua esperienza.

Lombardo inoltre conosce l´ambiente e molti dei giovani che quest´anno saranno titolari. Si tratta di diciottenni, cresciuti nel vivaio della società come Stefano Chillemi, Samuele Sortino, e Lorenzo Aliano. Quest´ultimo tuttavia è l´unico non modicano insieme a Lombardo a far parte della squadra. Il giocatore viene dal Canicattini ed ha accettato l´offerta del presidente Luca Cataldi, che ha confermato la linea della società: "Puntiamo sui giovani e sui locali. E´ una scelta imposta da esigenze economiche ma anche per valorizzare il patrimonio dei nostri giovani che sono cresciuti negli anni".

La società è al momento alle prese con la disponibilità dell´impianto sportivo dove dovrà disputare le partite casalinghe. Non si conosce ancora la destinazione del PalaRizza, di proprietà della Provincia,ma che per la soppressione dell´ente dovrebbe passare nella disponibilità del comune. Attualmente la squadra si allena presso una palestra privata ma tra poco dovrà cominciare a lavorare sul parquet per provare schemi ed affinare la parte tecnica.