Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 860
MODICA - 28/08/2013
Sport - L’amministrazione vuole chiudere il contenzioso con la società per i contributi pregressi mai pagati

Palascherma ristrutturato con 100mila euro di contributo

La Scherma Modica si prepara a festeggiare il trentennale della sua fondazione che cade il prossimo anno Foto Corrierediragusa.it

Un oro olimpico e campione del mondo, un palmares di tutto rispetto a vari livelli, ed un gruppo di tecnici appetiti anche da federazioni straniere. La Scherma Modica non si culla sull´oro di Giorgio Avola, ormai passato alle Fiamme Gialle, e tanto meno sugli allori ma guarda avanti. Lo fa a cominciare dal palazzetto della scherma di Modica Alta (nella foto: l´interno) che dal 2001 ospita pedane, palestra, uffici e centro direzionale della società. Un finanziamento di 100 mila euro è stato assegnato alla società modicana per il rifacimento del tetto e la sua sostituzione con un impianto fotovoltaico.

Il progetto è stato finanziato dal Ministero dello sport e sarà realizzato in tempi brevi in modo da abbattere così i costi di gestione di tutto l´impianto. Sempre in una visione di programmazione la società è pronta a firmare il rinnovo della convenzione ventennale per l´utilizzo del Palascherma; il modello è quello adottato per il polisportivo della "Caitina", affidato al Modica Calcio. La società usufruirà della struttura a titolo gratuito ma contribuirà al mantenimento ed al miglioramento dell´impianto. E´ un passaggio ritenuto fondamentale dai vertici della società e dal suo presidente Maria Monisteri che proprio venerdì, insieme al presidente della Fis, Giorgio Scarso, incontrerà a palazzo S. Domenico il sindaco Ignazio Abbate e l´assessore allo sport, Rita Floridia. Sul tappeto ci sarà soprattutto il problema della mancata erogazione del contributo a favore della società Palazzo S. Domenico è infatti in arretrato di cinque anni sulla tabella di marcia e la società soffre per il mantenimento di tutta la struttura tecnica ed organizzativa.

Il sindaco Abbate pensa ad una transazione per chiudere il contenzioso con la Scherma Modica ma l´assessore allo sport, Rita Floridia, è più cauta: "Ascolteremo le proposte che verranno dalla società, vogliamo approfondire la questione; noi ci siamo insediati appena il mese scorso e non siamo addentro al caso. Certamente da parte mostra c´è la massima attenzione perchè sappiamo quale è stato ed è il ruolo sportivo e sociale della società in città ed in tutto il comprensorio". In sede di riunione i dirigenti della Scherma Modica illustreranno inoltre i loro programmi per la celebrazione dei trenta anni dalla fondazione della società. L´appuntamento cadrà infatti il prossimo anno e tutto il mondo della scherma italiana sarà coinvolto.