Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 906
MODICA - 22/08/2013
Sport - Volley: il tecnico guiderà una squadra giovane fatta in casa

Il Pro Volley di Ennio Cutrona si rinnova con le giovani

Il presidente Bartolo Ferro ed il ds Enzo Garofalo devono fare quadrare i conti ma vogliono salvare la categoria Foto Corrierediragusa.it

Il Pro Volley riparte da Ennio Cutrona (nella foto). Il tecnico della passata stagione resta alla guida del sestetto modicano e continuerà il lavoro avviato nel campionato conclusosi con il posto nei play off per le modicane. Il presidente Bartolo Ferro ed il direttore sportivo Enzo Garofalo hanno anche perfezionato l´iscrizione al campionato e sono ora alle prese con l´allestimento della squadra. Le limitate risorse economiche hanno imposto delle scelte drastiche alla società. Saranno "tagliate" le atlete non residenti a meno che non riducano le loro pretese. "Non ci possiamo permettere di fare il passo più lungo della gamba - dice il presidente Ferro - Abbiamo avuto molte richieste da parte di giocatrici di buon livello disponibili a giocare con noi ma abbiamo dovuto dire di no. Sarebbe facile promettere ma noi vogliamo tenere fede ai nostri impegni".

La società ha parlato chiaro con il tecnico spiegando che dovrà fare i conti con l´austerità e dovrà basarsi sulle atlete locali. Difficile dire a questo punto su chi il tecnico potrà contare perchè le giocatrici della passata stagione saranno contattate una per una per illustrare il progetto. L´obiettivo è il mantenimento della categoria e la crescita delle giovani in modo da preparare un salto di qualità tra qualche anno in attesa di tempi migliori. "Non abbiamo alcuna intenzione di smobilitare - dice il ds Enzo Garofalo - Piuttosto vogliamo approfittare delle difficile congiuntura economica per far crescere e maturare i prodotti migliori del nostro vivaio".