Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 687
MODICA - 13/08/2013
Sport - L’Italia del fioretto maschile ha vinto ai mondiali di scherma in Ungheria

Giorgio Avola "mondiale", è ancora festa per la scherma

Per il "Conte" arriva il primo titolo mondiale assoluto della sua carriera. I complimenti del sindaco Ignazio Abbate Foto Corrierediragusa.it

E´ ancora festa mondiale a Modica a distanza di quasi un anno. La regala Giorgio Avola, il conte, che con la squadra azzurra di fioretto ha conquistato l´oro ai mondiali di Budapest. Poco meno di dodici mesi dall´oro, sempre a squadre, delle Olimpiadi di Londra che hanno lanciato l´allievo del maestro Eugenio Migliore nel firmamento mondiale della scherma. "Mi sono preso la rivincita dopo la battuta d´arresto agli ottavi contro lo statunitense Miles Chamley Watson -dice Giorgio Avola - Volevo la rivincita ed è arrivata".

L´atleta delle Fiamme Gialle, cresciuto nella Scherma Modica, ha assicurato punti decisivi nella finale e si fregia dell´oro. Scherma pulita e molto tecnica, Avola, ha reso pan per focaccia agli americani e proprio al fiorettista londinese, naturalizzato americano, poi vincitore dell´oro. Non manca niente ora nel palmares di Giorgio Avola tranne il successo nell´individuale o almeno un podio. E´ il suo sogno nel cassetto ma a 24 anni e con le potenzialità fisiche e tecniche si ritrova il fiorettista modicano potrà rifarsi con gli interessi. In famiglia ed in città la finale è stata vissuta con trepidazione ma gli amici di sala erano tutti convinti che il loro campione ce l´avrebbe fatta.

Ora aspettano il conte nella palestra di Modica Alta per far festa con il presidente Maria Monisteri e tutti i tecnici e naturalmente con il presidente della Fis, Giorgio Scarso, che per primo ha creduto in Avola. Dopo alcuni giorni di meritato riposo a casa ed al mare sarà festa perchè Giorgio Avola sarà accolto in comune dal sindaco Ignazio Abbate che insieme all´assessore allo sport, Rita Floridia, sta già pensando a come rendere onore al campione mondiale di fioretto a squadre. Dice il sindaco: "Saremo felici di celebrare nei prossimi giorni il nostro campione. Accoglieremo degnamente Giorgio Avola complimentandoci ancora una volta per l’ottimo risultato e per la tenacia con cui affronta le sfide più importanti".

La vittoria di Budapest
Lo schermidore modicano Giorgio Avola (foto) è campione del mondo assieme ad altri 3 italiani: l’Italia del fioretto maschile ha vinto la medaglia d’oro ai mondiali di scherma di Budapest, in Ungheria. Il quartetto composto da Andrea Baldini, dal già citato Avola, da Andrea Cassarà e, in panchina, da Valerio Aspromonte, si è imposto in finale sugli Stati Uniti, confermandosi la squadra più forte dopo l´oro alle ultime Olimpiadi di Londra nel 2012. In precedenza l´Italia aveva sconfitto la Repubblica Ceca al primo turno per 45-26, imponendosi poi 45-33 nei quarti sulla Gran Bretagna e in semifinale sulla Russia (45-44).

Per il "Conte" arriva il primo titolo mondiale assoluto della sua carriera a coronamento di un´eccellente prestazione che ha visto Avola chiudere sempre i propri match con uno punteggio in attivo. 
Meno bene era andata la prova individuale dello scorso 9 agosto: 
Giorgio Avola si era fermato nel tabellone dei 32 sconfitto per 14-15 dallo statunitense Miles Chamley Watson, poi vincitore del titolo individuale. 
Ora invece questo prestigioso traguardo. 
Per Giorgio Avola inizia adesso il meritato riposo sino all´autunno quando si ricomincerà a lavorare per la Coppa del Mondo 2014. Grande gioia in casa Conad Scherma Modica; la società del Presidente Monisteri chiude così in bellezza la stagione 2012/2013 mettendo in bacheca questo primo titolo mondiale assoluto che va ad aggiungersi al titolo olimpico di Londra 2012 ed al titolo europeo di Sheffield 2011.