Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 899
MODICA - 11/08/2013
Sport - Tennis: il 28mo Memorial ha riscosso grande successo. Ieri le due semifinali

Oggi la finale del Di Tommasi: Zito contro Di Prima

Il favorito Munzone si ritira ddopo un battibecco con il pubblico. Si gioca sul campo di contrada Musebbi

Battute finali per la 28° edizione del Memorial Roberto Di Tommasi valido come torneo open maschile con montepremi da 1.500. Oggi alle 18 si gioca la finale che vede Zito contro il sorprendente Di Prima. Questo il dettaglio delle due semifinali.

Il giovanissimo Marco Di Prima, classe 95, 2.6, in un match dai due volti ha sfruttato il ritiro di Cosimo Munzone, 2.5, capoclassifica attuale del circuito open. L´inizio dell´incontro era tutto per Di Prima, molto concentrato, molto attento dal lato del rovescio, giocato splendidamente ad una mano, e sembrava che sul 6/3 3/0 in suo favore, il match fosse finito, ma Munzone non ci stava e con grande coraggio tornava a spolverare le righe, col suo fantastico dritto, e sfruttava anche il suo backspin molto incisivo per costringere Di Prima a giocare palle molto basse. Munzone risaliva nel punteggio ed al 4° set point chiudeva il secondo set per 7/5 in suo favore. Ad inizio terzo set, sul punteggio di 1/0 per Di Prima, Munzone accendeva una bagarre e discussioni inutili con qualcuno del pubblico , e tra la delusione del pubblico che voleva vedere ancora un bel match in corso, si ritirava a sorpresa, regalando la finale a Di Prima. Un vero peccato per lo spettacolo, visto che entrambi i giocatori stavano giocando un match dai buoni contenuti tecnici.

Nella seconda semifinale, che per i valori in campo poteva valere anche una finale, entravano in campo Ettore Zito, 2.4, e Michele D´amico, 2.4: entrambi i giocatori sciorinavano un grandissimo dritto arcuato, carico di topspin, ed era D´amico, che provava a sfondare, ma Zito copriva benissimo il campo e non dava alcuna chance al palermitano, che a tratti sembrava impotente davanti ai recuperi impressionanti del siracusano. Il punteggio finale risultava pesante per D´amico, che cedeva per 6/2 6/3, ma Zito, ha meritato ampiamente la finale, che ritrova dopo la vittoria nel 2011 del Memorial. In finale come detto troverà Di Prima, ed il siracusano parte ampiamente favorito, ma ovviamente i tantissimi spettatori che assieperanno le tribune di contrada Musebbi sperano in un match spettacolare ed equilibrato.


Clemenza arbitrale
11/08/2013 | 13.55.58
Ang

Non si può abbandonare il campo per "proteste", è un comportamento antisportivo e bisognava quindi prendere un provvedimento disciplinare e fare rapporto al giudice sportivo.