Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 658
MODICA - 08/08/2013
Sport - Tennis: Salvatore Caruso va a Zurigo e "sfida" Roger Federer

Memorial Di Tommasi, è scattato il tabellone finale

Molto bene il 16enne ragusano Andrea Licitra, avanti Stefano Platania e Marco Di Prima Foto Corrierediragusa.it

Il 28mo Memorial Roberto Di Tommasi entra nel vivo e si conferma per la qualità dei tennisti presenti uno dei migliori tornei siciliani. I seconda categoria son ben 14 ed i terza 26 oltre ad un nutrito gruppo di giovanissimi. Il Tennis Club Modica sta facendo il massimo sforzo per curare ogni fase del Memorial che chiude domenica con la finale. In casa modicana c´è tuttavia un pizzico di rammarico per non aver potuto iscrivere Salvatore Caruso, che dopo aver vinto il Memorial nella scorsa edizione, sta pensando in grande, vista la sua attuale classifica che lo vede dentro i 350 al mondo. Salvatore Caruso (nella foto con Roger Federer) proprio in questi giorni è stato chiamato dallo staff di "Re Roger" Federer, che ha dato l´opportunità al giovane tennista avolese di fargli da sparring per 4 giorni in Svizzera, aiutandolo a preparare al meglio il torneo Master 1000 di Cincinnati (USA).

Su campi di contrada Musebbi intanto è scattato il tabellone finale, che ha visto delle sorprese, come il cammino del ragusano Andrea Licitra (3.4), che sembra non voler arrestare il suo cammino, dopo aver eliminato nell´ordine Zuccarini (3.2), Alioto, (3.3) e Stefano Messina, (2.8). Il sedicenne ragusano ha impressionato per solidità fisica e mentale e nei 4 match disputati ha lasciato praticamente le briciole agli avversari. Grande battaglia si è vista tra Luciano Lombardo (2.7) e Stefano Platania (2.6), che ha prevalso in due set molto combattuti. Nell´altro match che ha visto in campo il più giovane dei Platania, Danilo (82.7), è stato il catanese Marco Di Prima (2.6), classe 95, a prevalere lottando punto su punto. Altra conferma è arrivata dal siracusano Gabriele Lumera (2.8), che ha sudato più del dovuto per aver la meglio sulla sorpresa Gabriele Titone, (3.4) palermitano, classe 97, che aveva eliminato in precedenza il (3.2) di casa Giovanni Cassibba.