Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1070
MODICA - 06/07/2013
Sport - Manifestazione conclusiva del Corso

"L’essenziale è invisibile agli occhi": tiro con l´arco!

L‘iniziativa, promossa dal Ministero per la Coesione Territoriale e dal Ministero dell‘Istruzione, dell‘Università e della Ricerca, in sinergia con gli Enti locali coinvolti, è finanziata dall’Unione Europea Foto Corrierediragusa.it

Si svolgerà Domenica 7 luglio 2013 dalle ore 9.30 presso l’Area Attrezzata Padre Basile (ex Foro Boario) a Modica, la manifestazione conclusiva del Corso di Tiro con l’Arco ,organizzato dal Liceo Scientifico G.Galilei . Il corso , voluto e curato dal Prof. Attilio Migliore, fa parte del più ampio programma di attività previste dal Progetto "L’essenziale è invisibile agli occhi", inserito nel piano "Crescere in coesione" contro la dispersione scolastica e per l’inclusione sociale .

L‘iniziativa, promossa dal Ministero per la Coesione Territoriale e dal Ministero dell‘Istruzione, dell‘Università e della Ricerca, in sinergia con gli Enti locali coinvolti,e finanziata dall’Unione Europea riguarda, oltre agli studenti della Sicilia, quelli della Campania, Calabria, Puglia che presentano il tasso di disoccupazione giovanile in forte crescita (41,5 nel 2011) e dove i giovani che non lavorano e non studiano si attestano al 30,9 per cento.

Tra gli obiettivi del piano quello di sostenere le azioni educative delle scuole nelle aree di massima esclusione economica e sociale per prevenire e contrastare l’abbandono scolastico e il fallimento formativo precoce oltre al sostegno alle famiglie e in particolare a quelle monogenitoriali nei compiti educativi.

Il Progetto «L’essenziale è invisibile agli occhi» che ha visto l’adesione oltre a quella del Liceo Scientifico G.Galilei (promotore e capofila della Rete) , anche quella del Liceo Tommaso Campailla e dell’ I.C. Edmondo De Amicis, intende promuovere esperienze positive di prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, che potranno essere diffuse come modello di intervento, prototipi, per tutte le istituzioni scolastiche. In programma l’utilizzo di sistemi innovativi che possano colmare le difficoltà incontrate a favore dei soggetti a rischio di insuccesso o di fuga dal sistema educativo, cercando di creare negli alunni quel grado di autostima ed autonomia indispensabili per lo sviluppo della personalità e le competenze necessarie per inserirsi con maggiori possibilità nella società e nel mondo del lavoro .

Molte le attività previste dal Progetto : gli allievi frequentanti le Scuole della Rete avranno spazi, educatori e tutor per lo studio assistito ed esperti dedicati alle attività laboratoriali di teatro,musica e sport.