Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 980
MODICA - 21/05/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: situazione in fase di stallo. C’è anche da pensare alla sistemazione del Polisportivo

Il presidente Piero Cundari riflette sul futuro del Modica

Non ancora fissato l’incontro con l’amministrazione. Tutto sembra rinviato al dopo elezioni

Piero Cundari è in attesa. Il presidente del Modica non ha ancora incontrato amministratori e collaboratori per illustrare il suo progetto per la nuova stagione. Piero Cundari è rientrato da un viaggio di lavoro ed ha preferito per il momento soprassedere rinviando il tutto a dopo le elezioni amministrative. Cundari vuole infatti capire bene chi sarà il suo interlocutore a palazzo S. Domenico anche se la società non è strettamente legata alle sorti di questo o di quel candidato. Il presidente, tuttavia, vuole certezze e capire soprattutto se non avrà bastoni tra le ruote per iniziare il suo progetto. Il presidente ha sentito solo in modo informale il capitano Luca Filicetti e Nicola Polessi che restano i suoi punti di riferimento per quanto riguarda la squadra.

L’idea del presidente è di confermare l’ossatura ed i giocatori che meglio si sono comportanti nella stagione appena conclusa per innestare giovani di valore e qualche giocatore di esperienza, attaccante soprattutto, per completare l’organico. Tutta da vedere inoltre il futuro legato ai giovani rossoblù. Per alcuni di loro ci sono richieste anche da parte di squadre di categoria superiore ed i giocatori vogliono capire quale sarà il futuro del Modica nella prossima stagione. Legato al progetto Modica c’è anche la sistemazione del polisportivo della «Caitina».

Il fondo campo è stato riportato nella scorsa stagione alla terra battuta ma l’intenzione del presidente è quello di avere un campo con fondo in erba. Bisognerebbe pensarci sin da adesso per la sistemazione del fondo campo, l’impianto di irrigazione e la semina prima che sia troppo tardi.