Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 645
MODICA - 07/05/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: la prima decisione riguarderà la sistemazione del fondo campo del "Caitina"

Piero Cundari riflette sulle scelte da fare per il Modica Calcio

Prossimo campionato molto impegnativo con Acireale, Nissa, Vittoria ed una tra Palazzolo e Ragusa Foto Corrierediragusa.it

Piero Cundari (nella foto) ritornerà in sede la prossima settimana e metterà mano al progetto Modica. Il presidente, ufficialmente ancora dimissionario, è fuori sede per motivi di lavoro da qualche giorno. «Non ho potuto dedicare tempo alla questione Modica – dice Piero Cundari – lo farò qualche giorno dopo il mio rientro. Ci siamo lasciati per il momento con i giocatori subito dopo la partita con il Vittoria. Vedremo il da farsi».

Cundari non si vuole sbilanciare ma ha confermato ai suoi più stretti collaboratori la volontà nel proseguire con il suo progetto Modica. La scaletta prevede innanzitutto l’incontro con il sindaco e l’assessore allo sport, anche se ormai in fase di uscita, per tirare le somme della stagione e soprattutto parlare del polisportivo della «Caitina».

Cundari non ha mai nascosto l’intenzione di volere realizzare il manto in erba dopo avere proceduto allo smantellamento di quello preesistente. Questo passaggio dovrà essere consumato già a fine mese perché il terreno di gioco sia pronto per la prossima stagione agonistica. Solo dopo si potrà cominciare a parlare di programmi tecnici ed il presidente dovrà cominciare innanzitutto a formare una squadra di collaboratori visto che l’organigramma precedente è stato smantellato e Cundari ha ammesso più volte di avere sbagliato alcune scelte e di volere dunque procedere con i piedi di piombo. Poi si comincerà a parlare dell’assetto della squadra per un campionato 2013-2014 che si presenta molto impegnativo vista la presenza di squadra come Acireale, Nissa ed una tra Palazzolo e Ragusa oltre al Vittoria.