Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 945
MODICA - 21/04/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: sarà la quinta partita dell’anno con i biancorossi tra campionato e Coppa

Il Modica ritrova se stesso, ora i play off non fanno più paura

Contro il Vittoria la squadra non ha nulla da perdere e può giocare la carta della tranquillità. Si gioca domenica Foto Corrierediragusa.it

Finale di campionato positivo per il Modica. Conquista di un posto nei play off e ritorno di Piero Cundari. Il presidente chiarirà in settimana la sua posizione dopo le dimissioni dalla carica ma è scontato che resterà alla guida del Modica Calcio. Lo ha confermato lo stesso Cundari che, al termine della gara contro il Villafranca (nella foto: il gol di Carbonaro), ha incontrato tutti i suoi più stretti collaboratori ed i giocatori. «A loro va il mio plauso per quanto hanno saputo fare in una condizione difficile – dice Piero Cundari – Hanno dimostrato professionalità e sono sicuro che faranno il massimo nella gara di play off".

I rossoblù saranno impegnati ancora una volta contro il Vittoria, è la quinta volta in stagione, dopo le due gare di campionato e le due di Coppa Italia. Se in campionato entrambi gli incontri si sono conclusi in parità la Coppa Italia ha arriso ai biancorossi che hanno passato il turno in virtù del successo casalingo. In chiave play off , tuttavia, sarà tutta un’altra partita. Il Modica può contare su un organico al meglio, non ci sono infortunati, e la squadra non è stata sotto pressione come altre nel corso dell’ultimo mese.

E’ dunque uno spogliatoio sereno ed in armonia grazie alla sapienza di due giocatori come il capitano Luca Filicetti ed il l’anziano Nicola Polessi che hanno saputo ricreare il clima giusto. In tutti i giocatori c’è la voglia di dimostrare il proprio valore anche se la squadra non nasconde le difficoltà della gara al «Comunale» vittoriese. Il play off sarà secco ed il Modica dovrà solo vincere se vuole passare il turno visto che il quinto posto in classifica rispetto al secondo del Vittoria che potrà giocare con due risultati a disposizione su tre.

E´ successo domenica:
Modica Villafranca: 3-0 (sospesa al 19’ pt)
Marcatori: 1’Gancitano, 5’ Carbonaro, 16’ Filicetti

Modica: Tarantino, Sammito, Porzio, Elefante, Teriaca (9’pt Guarrasi), Sapienza, Vaccaro, Gancitano, Carbonaro, Filiccetti, Tralongo (13’ pt Sigona)

Villafranca: Patti, Pergolizzi, Battaglia, Licata, Saponara, Tricomi Spadaro

Arbitro: Bennici di Caltanissetta


E’ durata solo 19 minuti l’ultima gara di campionato del Modica. Dopo avere subito tre gol in 16’ uno dei sette giocatori scesi in campo del Villafranca usciva dal campo per infortunio, o almeno questa era la versione ufficiale. Spadaro si dirigeva verso la panchina per non rientrare più e l’arbitro Bennici era costretto a decretare la fine della gara per insufficiente numero di giocatori in campo. La squadra tirrenica ha onorato il suo impegno almeno sulla carta arrivando al polisportivo della Caitina e scendendo in campo ma il fatto di presentare solo sette giocatori in distinta la dice tutta sulle reali intenzioni della società. Il Modica non ha potuto evitare di mettere in difficoltà subito i giovani ospiti. Non era passato un minuto che Gancitano era già in gol grazie alle larghe maglie difensive avversarie. Poi toccava a Carbonaro e chiudeva capitan Filicetti. Ora tutta l’attenzione è rivolta al turno di play off che i rossoblù giocheranno a Vittoria contro i biancorossi in un derby che si preannuncia molto combattuto.

La partita è stata preceduta dalla scopertura di un cippo in memoria di Pietro Scollo, morto all’età di 94 anni all’inizio dello scorso mese. Un calco in gesso ricorda una figura entrata nella storia dello sport modicano e non solo. La cerimonia di scopertura del cippo si è tenuta alla presenza dei familiari, del sindaco Antonello Buscema, del presidente del Modica Calcio, Piero Cundari dell’assessore allo sport, Tato Cavallino, dei giocatori con in testa il capitano Luca Filicetti, dei tifosi.

Il sindaco ha ricordato la figura di Pietro Scollo quale uomo di sport, dai sani valori, mite e sempre prodigo di consigli soprattutto per i giovani. Il presidente Cundari ha messo in risalto la dedizione di Pietro Scollo, prima massaggiatore e poi presidente onorario, la sua presenza continua a fianco della società di cui rappresenta ancora oggi l’icona come il cippo scoperto testimonia. Il polisportivo della «Caitina» sarà intitolato a Pietro Scollo non appena sarà regolarizzata la pratica burocratica.

I risultati della 15ma giornata di ritorno (21 aprile 2013)
Modica - Atletico Villafranca 3 - 0
Aci Sant´Antonio - Atletico Gela 3 - 0
Rosolini - Tiger 2 - 1
Comiso - Misterbianco 4 - 2
Mazzarrà - Due Torri 1 - 4
Orlandina - Nuova Igea 2 - 3
San Gregorio - Vittoria 3 - 3
Taormina - Real Avola 2 - 2


La classifica:
Orlandina (Promosso in D)63

Vittoria (ai Play Off)56
Due Torri (ai Play Off) 54
Nuova Igea (Ai Play Off)52
Modica (Ai Play Off)51


Aci Sant´ Antonio 49
Tiger 47
San Gregorio 39
Mazzarrà 38
Misterbianco 38
Taormina 37

Real Avola (Ai Play Out)36
Rosolini (Ai Play Out) 28


Comiso (retrocesso) 27
A. Gela (retrocesso) 16
Villafranca (retrocesso)15