Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 922
MODICA - 06/04/2008
Sport - Calcio - Il salto di categoria della squadra modicana

La calvalcata della Moticea
verso l´agognata promozione

Festa grande per l’allenatore Rappocciolo, la squadra e i tifosi Foto Corrierediragusa.it

Una sola sconfitta ed una lunga cavalcata in Promozione. Una squadra modicana doc con l’innesto dello sciclitano Ficili ha tagliato il traguardo; la Moticea era stata costruita in estate proprio con questo obiettivo grazie ad un progetto iniziata due anni fa grazie all’acquisizione del titolo del Target Vittoria. Con l’avvento di Giuseppe Frasca, che rileva da Giorgio Covato la società, la Moticea si impone subito all’attenzione.

« Abbiamo voluto una squadra di tutti modicani con qualche innesto di giovani del comprensorio ? dice il presidente Giuseppe Frasca ? Continueremo su questa strada perché crediamo in una società ed una squadra tutta modicana». Dalla prossima stagione Modica sarà rappresentata in campo calcistico con una squadra in prima categoria, Frigintini, una in promozione ed una in Eccellenza e sarà la prima volta che succede nella storia del calcio locale.

Franco Rappocciolo, tecnico proveniente dalle giovanili del’Airone , con una esperienza negativa al Pachino, è riuscito a creare il giusto amalgama tra giovani ed anziani. Pedine fondamentali della squadra Peppe Bellio, due promozioni con il Modica ed oltre duecento partite in rossoblu, ed il cannoniere Polino , autore di quindici reti, già alla Virtus Ispica. Polino è stato anche l’autore delle due reti del successo finale a Belvedere contro la Melillese ma ha firmato reti importanti insieme a Bellio.

La svolta del campionato è stata alla fine del girone di andata quando la Moticea perde in casa con il Canicattini . « Tutto sembrava perduto ? dice Rappocciolo ? Io ho invece spronato la squadra e puntato subito alla gara di ritorno. Ci rifaremo,dissi allora, e ci siamo riusciti perché il pari a Canicattini ed successo di Vittoria ci ha consentito di scavalcare in classifica le due squadre più pericolose».

La conquista della promozione porta anche i nomi dei difensori ed in particolare del portiere Stefano Giurdanella tra i meno battuti di Italia; appena nove gol al passivo. Insieme a Giudrdanella i vari Iabichella, Zocco, Nigro, Agosta, Sabellini, Carpenzano. « Guardiamo avanti ? dice Franco Rappocciolo ? Vogliamo fare una Promozione dignitosa e sappiamo che in città ci sono tutte le condizioni per farlo perché di giocatori locali sparsi per tutta la provincia ce ne sono molti e noi li vogliamo riportare a casa».

(Nella foto in alto la Moticea al completo)

L´allenatore della Moticea Franco Rappocciolo