Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1478
MODICA - 05/04/2013
Sport - I due fiorettisti si sono sfidati sul ghiacciaio della Presena a 3 mila metri

Sfida ad alta quota per Giorgio Avola. La prossima a Sampieri?

Il fiorettista modicano ha sfidato Andrea Cassarà in un contesto di incomparabile bellezza. La soddisfazione del presidente Giorgio Scarso Foto Corrierediragusa.it

La prima volta di Giorgio Avola ad alta quota. I due campioni olimpionici della Scherma italiana, Andrea Cassarà e Giorgio Avola (nella foto) si sono infatti sfidati sul ghiacciaio Presena a 3000 metri di altitudine; si tratta di un ghiaccio del gruppo della Presanella, a sud del passo del Tonale in provincia di Trento. E’ un primato per una gara di fioretto che ha avuto lo scenario incomparabile delle Alpi. Per la cronaca ha vinto Cassarà per 15-13 che ai piedi dell’Adamello è nato e cresciuto ma a vincere è stata sicuramente la Scherma e la scelta del presidente Giorgio Scarso che questa sfida ha voluto.

"L´evento di oggi - ha commentato Giorgio Scarso, presidente della Federazione italiana scherma - apre una nuova della scherma italiana e mondiale. Questa disciplina, oltre a regalare enormi soddisfazioni nell´ambito delle principali manifestazioni sportive internazionali, è in grado di trasmettere la sua forte carica spettacolare e sportiva. Andrea e Giorgio hanno regalato un´esperienza unica, che sono certo potrà essere replicata in futuro".

"E´ stata un´emozione unica - ha detto Andrea Cassarà - Queste sono le mie montagne, i luoghi che conosco sin da bambino e tirare di scherma in un contesto come questo è straordinario. Mi è piaciuto poi poter portare la scherma in questo ambiente". "Non finisce qui - ha immediatamente replicato Avola - Dopo questa esperienza, ho voglia di prendermi la rivincita, organizzando un evento simile in Sicilia, magari sul mare...".

Che siano le spiagge iblee ad ospitare la prossima sfida tra i due campioni? Conoscendo Giorgio Scarso c’è da scommettere!