Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1175
MODICA - 08/02/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: non giocheranno Sangiorgio, squalificato, e Camelia, infortunato

Modica contro Aci S. Antonio per ricominciare a vincere

Fa ancora male l’immeritata sconfitta contro la capolista Orlandina Foto Corrierediragusa.it

Il Modica prova a ripartire dopo lo scotto della sconfitta in casa della capolista. L’argomento ha tenuto banco in settimana e le recriminazioni tra i tifosi e gli stessi giocatori sono state tante per quello che sarebbe potuto essere. I rossoblù sono attesi dalla sfida casalinga con l’Aci S. Antonio, che fu la prima squadra ad infliggere una sconfitta in campionato al Modica all’andata. Claudio Gallicchio ha chiesto ai suoi uomini di dimenticare Capo d’Orlando e concentrarsi sulla gara contro gli etnei per conquistare il posto migliore nei play off, che resta al momento, l’obiettivo più abbordabile per i rossoblù.

Il presidente Piero Cundari ha incontrato tecnico e giocatori e si è complimentato per la bella prova offerta contro l’Orlandina ed ha spronato la squadra a non mollare anche per rispetto verso la tifoseria che ha dimostrato attaccamento e vicinanza pur se le aspettative di un campionato di primissima fascia non si sono concretizzate. Contro i catanesi Gallicchio dovrà fare a meno di Sangiorgio, che è stato squalificato, e di Camelia che non ha recuperato da un risentimento muscolare.

Tutti disponibili gli altri componenti la rosa di prima squadra a cominciare da Raffa che si è ormai inserito bene nel gruppo nonostante le poche settimane dal suo arrivo ma deve ancora lavorare per avere i 90’ sulle gambe. Al gruppo di è aggregato anche Teriaca che è stato fermo per tre mesi ed ha cominciato ad allenarsi; il giocatore potrebbe rientrare tra un paio di settimane.