Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 386
MODICA - 13/01/2013
Sport - Volley, B2: in campo molti giovani locali per la soddisfazione della dirigenza

Volley Modica senza problemi contro Reggio Calabria, 3-0

Match chiuso in poco più di un’ora. Ora trasferta sul campo della capolista Trapani Foto Corrierediragusa.it

Volley Modica – Luck Volley RC 3-0 (25-17,25-14, 25-16)

Spadaro 5, Bonsignore 6, Cappello 8, Assenza 6, Salerno 21, Modica 4, Morale 3, Incatasciato 1, Scollo. All. Di Grande – Carpenzano


Vittoria, tre punti, sesto posto consolidato e l’esordio del giovanissimo Sergio Scollo (nella foto). Sono tante le note liete in casa Volley Modica dopo la partita di sabato sera con il Luck Volley Reggio Calabria. Poco più di un’ora per avere la meglio dei reggini nettamente inferiori agli uomini di Peppe Di Grande. Il coach modicano ha dovuto rinunciare al palleggiatore titolare, Maurizio Di Grande fermo per un turno a causa della somma di ammonizioni.

Dall’inizio dunque spazio al modicano Piero Spadaro che ha ben condotto la squadra al facile 3-0 finale realizzando anche 5 punti complessivi. Per il resto coach Di Grande ha fatto ruotare tutti gli uomini a disposizione compreso il giovanissimo Scollo, palleggiatore classe 96 e speranza del volley modicano per il futuro. Il momento forse di più grande soddisfazione per tutta la dirigenza di casa e per il pubblico è stato nel terzo set quando entrando in battuta Scollo in campo si sono ritrovati ben sei locali: Spadaro, Cappello, Modica, Incatasciato, Assenza e appunto Scollo. E’ un chiaro segnale di come nel volgere di poco tempo la dirigenza voglia puntare fortemente sulla sua «cantera» , una delle migliori nel panorama siciliano. «E’ questo il nostro obiettivo – le parole del DG Ezio Aprile – perché se oggi una società vuole fare sport contenendo i costi deve per forza affidarsi al vivaio. Abbiamo la fortuna di avere un ottimo vivaio e dei tecnici molto bravi che sanno crescere al meglio i giovani. Scollo è solo l’ultimo dei prodotti del vivaio Volley. Ma dietro di lui altri scalpitano, per non parlare poi degli altri che sono in giro per i vari campionati e che vorremmo prima o poi riportare alla base».