Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 818
MODICA - 11/01/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: provato uno schieramento a tre punte con Carbonaro centrale

Esordio in casa per tecnico Gallicchio contro il Rosolini. Serve vittoria

L’allenatore ha chiesto il massimo impegno ai suoi uomini Foto Corrierediragusa.it

E’ l’esordio casalingo di Claudio Gallicchio sulla panchina rossoblù. Il tecnico ci tiene a «bagnare» la presenza davanti al proprio pubblico con un convincente successo dopo il mezzo passo falso contro il S. Gregorio. E’ quello che ci vuole per risollevare il morale della squadra e soprattutto dei tifosi che hanno visto allontanarsi ancora la capolista Orlandina. Il Rosolini è una squadra alla portata del Modica ma è proprio contro le squadre di fascia bassa, vedi S. Gregorio, che il Modica ha perso quest’anno punti importanti.

Gallicchio ha fatto disputare una partitella in famiglia contro la formazione juniores ed ha provato alcune soluzioni soprattutto per l’attacco. Punta centrale è stato sempre proposto Carbonaro, autore di due gol nelle due ultime partite, con Sella ed Intagliata sulle fasce. Contro il Rosolini è probabile un Modica a trazione avanzata con Filicetti alle spalle delle punte. Contro i granata rientra Seby Sapienza, squalificato domenica scorsa, che tornerà a fare coppia con Catello Porzio. Gallicchio ha insistito in questi giorni su velocità e tecnica individuale per cercare di rendere più fluidi scambi e movimenti.

Il calendario presenta tre turni sulla carta favorevoli al Modica prima del big match a Capo D’Orlando il 3 febbraio; dopo i granata rosolinesi, trasferta a Taormina e poi ancora in casa per il derby contro il Comiso. Pur se non si fanno programmi in casa rossoblù l’obiettivo non dichiarato è di totalizzare nove punti sperando nei passi falsi dei battistrada.