Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 863
MODICA - 23/12/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: il pari interno contro il Mazzarà e la prestazione della squadra non convincono

Ultras rossoblu vogliono cacciare allenatore. Cundari tentenna

"Abbiamo il sacrosanto diritto di determinare le nostre scelte in assoluta e totale autonomia nel rispetto degli obiettivi che ci siamo dati"
Foto CorrierediRagusa.it

L’ennesima occasione persa e scatta la contestazione. Nel mirino Seby Catania cui gli ultras hanno dichiarato guerra per l’incapacità di guidare la squadra. Gli Ultras si dicono a fianco della società di cui apprezzano gli sforzi per aver salvato il Modica dal fallimento ma chiedono in un comunicato che «l’attuale allenatore sia sollevato dall’incarico, sperando che gli organi competenti ne possano trovare uno all’altezza di una squadra composta da buoni giocatori per il salto di categoria».

La risposta della società a livello ufficiale non si è fatta attendere . Dice il presidente Piero Cundari: «Abbiamo portato avanti con impegno, passione e sacrifici economici non indifferenti un progetto ambizioso ed importante ed abbiamo il sacrosanto diritto di determinare le nostre scelte in assoluta e totale autonomia nel rispetto degli obiettivi che ci siamo dati.

Per questo motivo affermiamo con assoluta fermezza e serenità che, pur rispettando tutti, non prenderemo mai alcuna decisione per il solo piacere di accontentare le istanze della " piazza" .

Al di là delle dichiarazioni ufficiali Piero Cundari è apparso molto perplesso alla fine della gara con il Mazzarrà ed ha subito confabulato con il direttore generale Giuseppe Librizzi a bordo campo. La posizione dell’allenatore, pur con tutta la stima del presidente, è in bilico. «Vedremo» si è limitato a dire il presidente, rinviando alla ripresa degli allenamenti ogni decisione. «Sappiamo solo – ha ribadito il presidente – che i cambi operati con il mercato sono andati tutti a nostri vantaggio perché Elefante, Gancitano e Cannizzaro sono giocatori di valore e lo hanno dimostrato». Un rammarico in più perché la squadra che ha sciupato l’occasione di andare a due punti dalla capolista è apparsa senza capo né coda con uomini fuori posto, vedi Filicetti, o non utilizzati, vedi Sella.

E´ successo domenica:
Modica – Mazzarrà: 1 – 1
Marcatori: 8’ st Russo, 30’st Carbonaro
Modica: Tarantino 7, Camelia 6, Porzio 6, Elefante 6, Sapienza 6, Vaccaro 5 (16’st Sangiorgio 5), Tralongo 5, Gancitano 6, Carbonaro 6, Filicetti 6 , Intagliata 6 (25’st Sella 6)
Mazzarrà: Bonarrigo 7, Russo 7, Bonaffini 6, Galati 6, D’arrigo 6 (37’st Nastasi 5), Lanza 6, Bartuccio 7, Dama 6, Clafiore 6( 36’st Lucarelli 5),Biondo 6, Cannavò 6 (29’st Scillupo 5)
Arbitro Rutella di Emma 6


Modica involuto, Mazzarrà spigliato. Finisce in parità al «Caitina» con grande rammarico dei padroni di casa che sciupano una grande occasione per accorciare le distanze dalla capolista Orlandina. I tirrenici hanno meritato in tutto e per tutto il pari anche se nel finale hanno rischiato qualcosa concedendo un paio di occasioni al Modica. Per il resto della gara tuttavia i neroverdi sono riusciti ad imbrigliare le trame rossoblù.

Il Modica, con Carbonaro all’esordio, non sono praticamente riusciti a tirare in porta fino al gol. Nel finale ancora Carbonaro ha avuto una grande occasione per dare il successo al Modica ma un intervento da manuale di Bonarrigo ha evitato la debacle agli ospiti. Il Modica è apparso involuto nelle costruzione del gioco con Filicetti fuori dal vivo, costretto in un ruolo di mezzapunta che non gli si attaglia al meglio. A centrocampo hanno giostrato Elefante e Gancitano che non hanno trovato spesso la misura anche perché in avanti gli sbocchi sono stati chiusi dalla coppia Russo – Galati agevolati da un Carbonaro lasciato solo nel cuore della difesa.

Il Mazzarrà si è dunque difeso ordinatamente e si è ben disposto in campo, costruendo buone azioni e chiamando speso in causa il portiere Tarantino che è sempre stato all’altezza della situazione. Squadra ben organizzata quella di Perdicucci che ha giocato a viso aperto e mai timorosa, anzi capace di imporre il proprio gioco ad un Modica che deve ancora trovare una sua cifra netta a causa dei tanti rivolgimenti nei reparti dovuti a partenze ed arrivi che si sono succeduti nelle ultime due settimane. La sosta non potrà che giocare ai rossoblù che, ancora una volta, hanno perso l’occasione per portarsi sotto e sfruttare al meglio un turno a loro favorevole.

Mazzarà subito pericoloso al 7’ con Bartuccio, il migliore dei suoi, che sfiora il palo. Ancora Mazzarrà al 35’ con il solito Bartuccio che si invola e costringe Tarantino al miracolo per evitare il gol. Non succede più nulla nel primo tempo ed il Modica balbetta. Gli ospiti si fanno subito vedere ad inizio ripresa con Bartuccio che tira da fuori. Cinque minuti dopo il go; punizione sulla fascia destra che batte capitan Bartuccio per Russo, tiro secco sotto la traversa e vantaggio tirrenico.

Il Modica annaspa ma approfitta al 30’ di una ingenuità difensiva ospite per pareggiare con Carbonaro che si invola su lancio di Elefante. Il tiro è secco e lascia Bonarrigo di stucco. Al 44’ il Modica potrebbe addirittura trovare il gol vittoria. Filicetti gioca un buon pallone sulla sinistra e serve Carbonaro sotto rete di tacco. Il tiro è potente ma Bonarrigo fa il miracolo e salva la porta ed un pari ben meritato.

I risultati della 1a di ritorno (22 dic. 2012):
Atletico Villafranca - Atletico Gela 5 - 0
Città di Vittoria - Città di Rosolini 3 - 0
Due Torri - San Gregorio 4 - 1
Misterbianco - Orlandina 0 - 0
Modica Mazzarrà 1 - 1
Nuova Igea - Aci Sant´Antonio 0 - 1
Real Avola - Comiso 1 - 0
Tiger - Taormina 3 - 0

La classifica:
Orlandina 32
Due Torri 30
Modica 28
Nuova Igea 28
Aci S.Antonio 28
C.Di Vittoria 27
Mazzarrà 26
Tiger 25
Misterbianco 23
Real Avola 20
Taormina 19
San Gregorio 18
Villafranca 13
Rosolini 10
Comiso 10
Atletico Gela 9