Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1200
MODICA - 11/12/2012
Sport - Calcio: la prima sconfitta al "Caitina" mette a nudo le insufficienze di organico dei rossoblù

Modica, correre subito ai ripari per lottare al vertice

Tifosi poco convinti delle ultime scelte della società anche se il presidente Piero Cundari nega di volere smantellare
Foto CorrierediRagusa.it

E’ stata una sconfitta dura da digerire ma non per questo inattesa. Con una rosa ridotta all’osso e con un Due Torri lanciato c’era poco spazio per il Modica ed il campo ha confermato le paure della vigilia.

Il Modica così non va perché non solo ha problemi di quantità, sempre rimediabili se c’è la volontà, ma sopratutto di qualità. In poche settimane l’ossatura della squadra è stata smantellata ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti proprio nel momento clou del campionato. Il presidente Piero Cundari avrebbe dovuto in tutti i modi fermare l’esodo dei vari Arena, Cirillo e Privitera soprattutto nel momento in cui la squadra aveva trovato il suo equilibrio. Non solo il Modica ha perso giocatori di peso e di esperienza ma con Cirillo e Privitera è andato a rafforzare la capolista Orlandina dove Privitera ha già esordito con successo.

Sarà ora difficile rimpiazzare chi è andato via per scelta personale o della società anche perché non sarà facile inserire i nuovi nei meccanismi della squadra. Lo ha già dimostrato Fusca apparso spaesato nella gara contro il Due Torri. Il presidente Piero Cundari (nella foto) ha assicurato il proprio impegno per un Modica competitivo e non vuole sentire parlare di smantellamento. Finora gli sportivi, la città gli hanno dato ampio credito ed apertura, ora è il momento di operare cercando soprattutto di non lacerare quel tessuto che è stato costruito.

E´ successo domenica:
Modica – Due Torri 0 – 2

Modica: Tarantino 6, Camelia 6, Sammito 6 (60´ Carpentieri s.v.), Sangiorgio 6, Sapienza 5, Buscema 5, Sow 7, Fusca 5, Sella 6, Filicetti 6, Intagliata 5. Allenatore Catania.

Due Torri: Inferrera 8, Chiavaro 7, Fantino 7, Russo 7, Rigamo 6, Librizzi 6, Guido 6, Carrello 6 (86´ marziano), Matera 6 (79´ De Luca), Isgrò 8, Venuti 6 (62´ Raveduto). Allenatore Alacqua

Arbitro: Bariola di Piacenza

Reti: 33´ e 95´ Isgrò,

Note: ammoniti Sangiorgio, Filicetti, Venuti, Russo, Chiavaro.
Angoli 3 – 2 . Recupero 3´ – 5´

Il Due Torri non smentisce il suo nome e rifila due reti al Modica, espugnando il «Caitina» e prendendosi meritatamente il secondo posto in classifica, assieme ai 3 punti ceduti loro malgrado dai padroni di casa, che pure hanno lottato con le unghie e con i denti. Il Due Torri ha dettato legge in campo, in una domenica davvero gelida, sfoderando una buona dose di cinismo e imponendosi con un gioco pulito, ordinato, veloce.

La prima rete è stata segnata a meno di un quarto d’ora dallo scadere del primo tempo da un Isgrò in stato di grazia, che si è poi regalato pure la doppietta al 94mo, spegnendo di colpo la possibilità di un pareggio, che pure il Modica aveva inseguito fino all’ultimo secondo utile. I rossoblu archiviano quindi quest’ultima partita casalinga, prima della pausa natalizia, con una sconfitta per certi versi immeritata, inflitta da un avversario comunque ostico, che stava col fiato sul collo del Modica, seguendolo al terzo posto in classifica. Il Due Torri era sceso in campo con il preciso intento di mettere la freccia e chiedere strada verso la vetta della classifica, riuscendovi grazie ad una buona dose di determinazione.

I rossoblu dal canto loro erano scesi in campo con una formazione rimaneggiata, viste le assenze pesanti di Porzio, Vaccaro e Tiralongo, tutti e tre squalificati, nonché di Teriaca. Tra i rossoblu esordiva il neo acquisto Matteo Fusca. Il Modica ha sofferto in campo il forcing degli avversari. La prima vera azione rossoblu si è palesata con Sella, che, dopo uno scambio con Intagliata su sponda di Sangiorgio, ha lasciato partire dal limite dell’area di rigore un ottimo sinistro, parato da un Inferrera attento e in gran forma. Poi il gol del Due Torri con Isgrò, grazie anche all’involontario «aiuto» di Sammito, che non è arretrato in tempo per far scattare il fuorigioco.

L’attaccante del Due Torri ha quindi dribblato Tarantino in uscita, segnando la rete del vantaggio. Il Modica, che fino a quel momento aveva tenuto bene il campo, mostra d’aver accusato il colpo fino a quando l’arbitro non manda tutti negli spogliatoi. Alla ripresa i rossoblu scendono in campo con il chiaro scopo di pareggiare, mentre gli avversari preferiscono mantenere il vantaggio acquisito, rintanandosi nella loro tre quarti e rinunciando ad attaccare, se non di rado. L’autentico «catenaccio» messo su dal Due Torri riesce difficile da scardinare ai pur determinati padroni di casa, che si rendono pericolosi con Sow.

Come spesso accade nel calcio, proprio quando il Modica sembrava vicino al pareggio, è di nuovo Isgrò, in pieno recupero, a penetrare la difesa rossoblu con un rocambolesco e fortunato tiro scagliato addirittura da centrocampo e che sorprende il portiere Tarantino fuori dai pali, insaccando in rete. La partita si chiude così con un rotondo 0-2 per il Due Torri. Comprensibile amarezza per il Modica, che ce l’ha comunque messa tutta per agguantare almeno il pareggio. I rossoblu, prima delle festività, sono adesso attesi dalla trasferta sul campo dell’Atletico Villafranca, che chiuderà il girone d’andata.

I Risultati
Aci S.Antonio– A. Villafranca 0-0
Città di Rosolini – Real Avola 1-1
Comiso – Nuova Igea 0-3
Mazzarrà – Città di Vittoria 3-2
Modica – Due Torri 0-2
Orlandina – Atletico Gela 4-1
San Gregorio – Tiger 1-0
Taormina – Misterbianco 2-3


La classifica
Orlandina 28
Due Torri 26
Nuova Igea 25
Modica 24
Mazzarrà 24
Aci S. Antonio 22
Vittoria 21
Misterbianco 19
Taormina 19
Tiger 19
San Gregorio 18
Real Avola 14
Rosolini 10
Comiso 10
Atl.Villafranca 10
Atletico Gela 9