Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 682
MODICA - 30/11/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: la società sostiene di avere fatto di tutto per trattenere il centrocampista

"Bomba" in casa Modica: alla vigilia del derby Privitera lascia i rossoblù

Nel giro di tre settimane i rossoblù hanno perso tre titolari, Cirillo, Arena ed in ultimo Privitera. Che Modica sarà a Vittoria? Foto Corrierediragusa.it

Fulmine a ciel sereno nel Modica. Santo Privitera ha fatto le valigie. Il forte centrocampista non ha voluto sapere ragioni ed ha detto no alla società che ha insistito per trattenere Privitera. Le motivazioni sono di natura strettamente personale, dice il comunicato ufficiale della società, che ribadisce, per bocca del suo direttore generale, Giuseppe Librizzi, di avere fatto di tutto per indurre Privitera ad un ripensamento. "La dirigenza, sia in passato, sia ora - dice Librizzi - ha sempre mantenuto fede agli impegni presi attraverso la serietà indiscutibile del presidente Piero Cundari. Ad ogni modo prendiamo atto con rammarico della decisione presa da Privitera, ma anche in questo caso vige il concetto che nel Modica calcio tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile".

I fatti dicono, tuttavia, che nel giro di tre settimane il Modica ha perso strada facendo tre titolari come Arena, Cirillo e Privitera e questo non potrà non influire alla lunga sulla tenuta della squadra sia in termini di qualità sia in termini di quantità. La società conferma di volere operare sul mercato al più presto ma il Modica dovrà scendere in campo a Vittoria con un Privitera in meno; un giocatore che domenica scorsa insieme a Filicetti è stato il migliore in campo. La gestione del gruppo e dei singoli giocatori alla luce di questi accadimenti in casa rossoblù solleva a questo punto qualche perplessità e sarà bene per tutti fare chiarezza anche se al momento c´è un baldanzoso Vittoria da affrontare.

Il derby

Modica sicuro delle sue possibilità. Il delicato derby con il Vittoria cade subito dopo il sorpasso in classifica dei rossoblù nei confronti dei biancorossi ed in un momento di buona forma di Filicetti e compagni. «Dobbiamo far punti – dice l’ex di turno, Gianluca Filicetti – Sappiamo che è una partita molto sentita da entrambe le tifoserie ma non ci faremo condizionare. Andiamo in campo sereni e convinti di far bene».

Il Modica deve farsi perdonare dai propri tifosi l’eliminazione in Coppa Italia proprio per mano dei biancorossi. Dopo il risultato ad occhiali sul neutro di Palazzolo il Modica infatti fu sconfitto al Comunale dal Vittoria lo scorso mese dopo una prova del tutto incolore. Ora la squadra ha ritrovato la sua dimensione nonostante le defezioni di Arena e Cirillo. E’ pronto all’esordio Mattia Bennardo a centrocampo ed Enzo Carpentieri avrà un’altra chance in attacco dove giostrerà insieme ad Intagliata e Sow. A centrocampo Filicetti che ha ormai ritrovato il suo ruolo naturale di play basso insieme a Bennardo, Privitera e Sangiorgio.

In difesa Tarantino in porta con Vaccaro e Sammito sugli esterni ed i centrali Porzio e Sapienza. La vera novità del derby potrebbe tuttavia essere Sella. Il giocatore si è allenato intensamente per tutta la settimana e potrebbe riprendere il suo ruolo di esterno in avanti a tutto scapito di Carpentieri. Probabile una staffetta tra i due.