Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 933
MODICA - 25/03/2008
Sport - Calcio serie D - Decisione dell’Osservatorio nazionale
sulle manifestazioni sportive

La partita Modica-Cosenza
si disputerà senza tifosi ospiti

Il sindaco Perugini scrive al prefetto di Ragusa Monteleone Foto Corrierediragusa.it

La gara tra Modica e Cosenza si disputerà senza tifosi ospiti. La tribuna riservata agli ospiti dovrà infatti rimanere chiusa; così ha deciso l’osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive nella seduta del 13 marzo e pubblicata sul sito dello stesso organismo.

Oltre ai tifosi del Cosenza la trasferta in Sicilia è stata anche vietata ai tifosi del Castrovillari per la gara che si disputerà ad Acicatena. Le motivazioni per le quali sia il Cosenza sia il Castrovillari non potranno contare sull’apporto dei propri sostenitori resta nel fatto che entrambe le tifoserie si sono rese responsabili di intemperanze in occasione delle gare contro il Vittoria e contro il Paternò. In particolare i tifosi del Cosenza hanno assaltato e fatto man bassa in un autogrill ad Aci S. Antonio mentre facevano ritorno in sede.

La decisione dell’osservatorio nazionale sarà confermata oggi dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica che il prefetto di Ragusa ha convocato per oggi pomeriggio. E’ infatti molto plausibile che alla luce delle indicazioni dell’osservatorio e di quanto successo appena quindici giorni fa in un campo sportivo della provincia da parte degli stessi tifosi i responsabili dell’ordine pubblico neghino l’accesso ai sostenitori cosentini alla luce del loro più recente comportamento.

Il prefetto ed i massimi rappresentanti delle forze dell’ordine in provincia esamineranno tuttavia la richiesta avanzata dal sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini, che ha chiesto di ammettere i tifosi cosentini sulle tribune del polisportivo della Caitina. »In tutte le partite di campionato finora disputate, ha scritto il sindaco, non si sono verificati incidenti provocati dai tifosi organizzati del Cosenza, i quali, al contrario, si sono contraddistinti, sia in casa che fuori casa, per i loro comportamenti sempre positivi. Non reputo, quindi, giusto che, per le azioni scorrette di pochissimi scalmanati, sia penalizzata un’intera tifoseria che ama accompagnare pacificamente la squadra nelle sue trasferte, seguendola con passione ed incoraggiandone gli sforzi.»

Il Modica calcio attende indicazioni specifiche dalla prefettura e si comporterà di conseguenza anche se la chiusura degli spalti agli ospiti significherà una perdita economica sostanziosa. La squadra è intanto ritornata al lavoro agli ordini di Felice Melchionna. Massimo Pierotti è in via di recupero ma potrebbe non essere disponibile domenica per via del suo stiramento alla coscia. Melchionna dovrà fare anche a meno del capitano Chiavaro, perché squalificato ,mentre recuperà i vari Sinicropi, Filicetti e Gay che accusano ancora qualche acciacco.