Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 723
MODICA - 21/09/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: si gioca sul campo neutro di Pachino. Ingaggiato il portiere Francesco Oliva

Modica, col Rosolini c´è Cirillo per centrare prima vittoria

Mancherà Tarantino, squalificato, in porta va Polessi. Assente ancora Sella Foto Corrierediragusa.it

Modica con Cirillo e senza Tarantino. A Pachino, campo neutro per la gara esterna contro il Rosolini, i rossoblù schierano il nuovo acquisto arrivato in settimana. Seby Catania spera così di risolvere il mal d’attacco che affligge la formazione rossoblù. A far posto a Marco Cirillo dovrebbe essere Sow a meno che il tecnico non decida per un attacco a tre punte con Intagliata ed il senegalese sugli esterni ed il neo acquisto al centro.

Fa il suo esordio stagionale Nicola Polessi che rileva lo squalificato Tarantino, appiedato per un giornata a seguito dell’espulsione di domenica scorsa contro il S. Gregorio. Per ovviare all´assenza del portiere di riserva la società ha ingaggiato Fracesco Oliva, classe ´92, lo scorso anno al Palazzolo.

La squadra ha lavorato in settimana con più tranquillità nonostante il mezzo passo falso contro gli etnei. L’acquisto di Cirillo ha dato maggiore fiducia e soprattutto fatto capire ai giocatori che la società è intenzionata a far bene.

Il presidente Piero Cundari si è fatto vedere ed ha spronato tutti a dare il massimo. Nel frattempo sono ripresi i lavori al polisportivo della «Caitina» e l’impianto dovrebbe già essere disponibile tra otto giorni quando il Modica affronterà il Taormina. Altro segnale positivo per tutto l’ambiente il sostegno di uno sponsor locale come Avimec che ha sposato la causa rossoblù.

Si tratta di segnali ben accolti dalla tifoseria, che hanno fatto rinascere l’interesse per la squadra che ora dovrà dimostrare sul campo di poter far bene e risalire le posizioni verso l’alta classifica.