Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 578
MODICA - 19/09/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: il giocatore si è già messo a disposizione del tecnico Seby Catania

Cirillo al Modica. Ripresi i lavori al "Caitina"

Il presidente Piero Cundari si è deciso a dare il via libera al rifacimento del terreno di gioco dopo le rassicurazioni del sindaco Foto Corrierediragusa.it

Due segnali dal presidente Piero Cundari. Uno per la squadra ed uno per la società. Marco Cirillo (nella foto), attaccante, classe 1977, campano, è un attaccante di sicuro affidamento per la compagine del presidente Piero Cundari che può fare la differenza nel campionato di Eccellenza. Cirillo, si è aggregato alla rosa rossoblù. Cundari ha chiuso l’accordo con l’attaccante che ha una lunga esperienza avendo militato tra gli altri, nel Licata, Ragusa, Juve Stabia, Pisa e Siracusa.

Cirillo ha sostenuto già il primo allenamento agli ordini di Seby Catania e potrà esordire già in campionato domenica prossima sul neutro di pachino contro il Rosolini. Cirillo sarà utilizzato come punta centrale e dovrà garantire quei gol necessari per riportare il Modica in alto.

Il Modica copre così un vuoto nel suo reparto offensivo che può contare oltre a Cirillo su Sow, Intagliata ed il giovane Di Bona. In casa Modica l’altra buona notizia riguarda la ripresa dei lavori al polisportivo della «Caitina». Il presidente Piero Cundari ha dato il via libera alla ripresa dei lavori interrotti da dieci giorni per le polemiche sorte in merito alla convenzione sottoscritta tra l’amministrazione comunale e la società.

Entro la settimana sarà steso il primo tappetino di sabbia e la prossima si procederà con la sistemazione del terreno di gioco in modo da ospitare la gara interna contro il Taormina. Le rassicurazioni del sindaco Antonello Buscema ed il suo invito a rispettare i termini della convenzione sottoscritta hanno indotto il presidente a ritornare suoi passi.