Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 994
MODICA - 14/08/2012
Sport - Stasera alle 21 il fiorettista e tutti i dirigenti della Scherma Modica sul palco

Modica abbraccia oggi Giorgio Avola in piazza Matteotti

La Conad ha espresso la gioia per il successo di Avola. Dice il dg, Giorgio Ragusa: "Come title sponsor da oltre un ventennio della Conad Scherma Modica, abbiamo seguito con particolare partecipazione e vicinanza, l’avventura olimpica della Nazionale. Ci sentiamo infatti a pieno titolo parte di questa grande famiglia"
Foto CorrierediRagusa.it

La festa è pronta. I festeggiamenti in onore di Giorgio Avola e di tutta la scherma Modica sono in programma stasera dalle 21 in piazza Matteotti. Ci saranno i protagonisti di un trentennio di gare, di dirigenti, di amministratori di sportivi sul grande palco che sarà allestito in piazza. E naturalmente ci sarà la medaglia d’oro, Giorgio Avola, che sfoggerà l’oro conquistato alle Olimpiadi di Londra nella gara di fioretto a squadre.

Il fiorettista è rientrato da Londra da qualche giorno insieme alla madre, alla fidanzata Rachele, al maestro Eugenio Migliore ed ai dirigenti dalla capitale britannica e si è concesso qualche giorno di vacanza tra gli amici di sempre. Stasera ad accogliere Giorgio Avola ci saranno il sindaco Antonello Buscema e l’assessore alo sport Tato Cavallino.

Poi saranno chiamati i due presidenti della Scherma Modica che dal 1984 si sono succeduti; Antonio Cartia e l’attuale, Giovanni Savarino. Posto d’onore anche per il maestro Giorgio Scarso, attuale presidente della Fis e vicepresidente mondiale dell’organismo. E’ stato l’ideatore e l’iniziatore del movimento schermistico in città ed ha creato dal nulla una società che oggi ha portato agli onori olimpici un autentico campione.

Con Giorgio Scarso alcuni ex allievi della Scherma Modica che oggi hanno mansioni dirigenziali nella Fis, Chiara Alfano ed Alessandro Noto, responsabili del marketing e Giorgio Caruso, addetto stampa della Federazione.

La festa per Giorgio Avola è stata voluta in città per significare lo stretto collegamento della società con le istituzioni, per affermare l’identità del campione con la stessa comunità. Giorgio Avola vive oggi a Pisa dove studia e dove frequenta il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle ma non si è mai allontanato dai suoi amici, dal suo territorio e non ha mai mancato di ricordare le sue radici in tutti i momenti agonistici.

L’amministrazione ha poi programmato uno spazio istituzionale per Giorgio Avola a settembre quando il campione olimpico sarà ricevuto a palazzo S. Domenico con tutti gli onori.

La gioia dello sponsor CONAD

Il successo di Giorgio Avola ha riempito Modica e tutta la Sicilia di grande orgoglio. La strepitosa prova del "conte" ha entusiasmato e le parole del fiorettista modicano a termine della finalissima con il riconoscimento alla sua città hanno reso giustizia a quanti in questi lunghi anni hanno sostenuto in silenzio e con tanti sacrifici il movimento schermistico. Tra questi sicuramente Conad che dall´inizio, era il 1984, ha sposato la causa di Giorgio Scarso e della sua società.

Dice oggi con orgoglio il direttore generale di Conad Sicilia, Giorgio Ragusa:

«Giorgio, figlio di questa terra e quindi rappresentante di ciascuno di noi, non soltanto ha saputo sfruttare l’occasione avuta, ma ha dimostrato maturità, tenacia, tecnica ed esperienza, mettendo in pedana i valori dell’essere siciliano. A Giorgio Avola, ai suoi compagni di Nazionale, al Commissario tecnico Stefano Ceironi ed al Maestro Eugenio Migliore, vanno i complimenti e le congratulazioni da parte di Conad Sicilia e di ciascuno dei soci.

Come title sponsor da oltre un ventennio della Conad Scherma Modica, abbiamo
seguito con particolare partecipazione e vicinanza, l’avventura olimpica della Nazionale di fioretto maschile. Ci sentiamo infatti a pieno titolo parte della grande famiglia della Conad Scherma Modica, nata per impulso del Maestro Giorgio Scarso, oggi Vicepresidente della Federazione Internazionale e Presidente della Federazione Italiana Scherma, realtà che onora lo sport italiano e lo rappresenta nel migliore dei modi sui palcoscenici
internazionali.

A lui va il merito di aver lavorato, lottato e sudato per primo, dal 1984 per porre le fondamenta al successo di Londra del quale ci rallegriamo, esprimendo l’intenzione di festeggiare questo risultato, insieme a tutti quanti hanno contribuito a percorrere un percorso che ha portato Giorgio Avola e con lui la Conad Scherma Modica e tutta la provincia, sul tetto del Mondo, con al collo una medaglia dall’inestimabile valore».

L´oro di Londra

Il primo oro siciliano viene grazie al fioretto di Giorgio Avola nel fioretto a squadre. Con Cassarà e Baldini il fiorettista modicano ha battuto il Giappone sulla pedana della North Arena all’Excel di Londra. E’ stata una finale entusiasmante ed il fiorettista modicano ha fatto fino in fondo la sua parte. Ha pareggiata due incontri per 4 – 4 ed ha dato un punto di vantaggio, 5 – 4, contro Ota.

Avola è stato la rivelazione della finale visto che il tecnico Stefano Cerioni lo ha mandato in pedana già in semifinale contro gli Stati Uniti vista la deludente prova di Aspromonte nel quarto contro la Gran Bretagna. A dispetto dell’esordio nella competizione olimpica Giorgio Avola ha dimostrato maturità e grandi doti tecniche sapendo misurare gli assalti ed attendendo gli avversari prima di colpire. Baldini e Cassarà hanno completato l’opera e l’Italia ha vinto la medaglia d’oro.

E’ stata festa grande in pedana e sugli spalti con tanti modicani e siciliani a seguire l’impresa di Avola che aveva promesso, non tradendo le attese, una grande gara. Era presente anche la mamma Giuseppina e la fidanzata Rachele che hanno palpitato per l´impresa del loro Giorgio. Il papà Rosario ed il fratello Marco hanno invece seguito Giorgio in Tv a casa a Modica. "E´ un oro che ripaga Giorgio e tutti noi dei grandi sacrifici fatti. Se lo merita tutto per quanto ha dato sempre".

Con la medaglia al collo Giorgio ha commentato così la sua gara: «E’ stata più dura del previsto perché il Giappone ha risposto stoccata su stoccata anche se poi nel finale abbiamo preso il largo» ha detto il fiorettista modicano ai microfoni di Sky.

Giorgio Avola a soli 23 anni corona il sogno di ogni sportivo, vincere la medaglia d’oro alle Olimpiadi ed attutisce così la rabbia per non essere stato prescelto nella prova individuale dal tecnico Stefano Cerioni. La grande rincorsa dalle pedane del Palascherma di via Catagirasi sotto le insegne della Scherma Modica in giro per l’Italia e per il mondo si è chiusa a Londra nel migliore dei modi. Ora è il tempo delle festa, della gioia e dei ringraziamenti a quanto hanno consentito ad Avola di arrivare al podio più alto delle Olimpiadi.

Il presidente Giorgio Scarso, il suo maestro Eugenio Migliore, il presidente della scherma Modica, Giovanni Savarino, i tanti compagni ed i tanti dirigenti, di cui molti presenti a Londra, che hanno favorito l’ascesa di Avola. Un trionfo per l’Italia e soprattutto per la sua città natale che iscrive per la prima volta un campione olimpico nel suo album sportivo.

A neo campione olimpico sono andate le congratulazioni del sindaco Antonello Buscema e dell´assesosre allo sport, Tato Cavallino a nome della città. "Ha scritto una pagina epocale per la città: la prima volta di un modicano ad una Olimpiade, la prima volta di una medaglia d’oro conquistata nell’olimpo dei giochi agonistici di ogni tempo da un modicano. Hanno portato bene gli auguri della Città a Giorgio Avola, cui Modica che mi onoro di rappresentare, unitamente alla giunta municipale, è riconoscente e grata.»


avola ragusano nel mondo
10/08/2012 | 14.41.45
Nicola


Propongo di inviatare il Sr. Avola con la medaglia al collo a Ragusa per insignirlo subito del premio " ragusano del mondo" in quanto vero ibleo al posto di tanti ragusani riciclati!!!! Avola ...Grazie per quello
che ci hai donato!!!


E...che
06/08/2012 | 2.05.18
Salvo

FESTA SIA A MODICA UNA VOLTA CHE GIORGIO ARRIVERà CON LA SUA MEDAGLIA D´ORO


OK, avanti così.
05/08/2012 | 22.56.53
dott. Giovanni Nicastro

Giorgio Avola, medaglia d´oro. Bravo!La città di Modica sul podio, per la prima volta in una olimpiade. Grazie!
Complimenti a tutto lo staff.

Dott. Giovanni Nicastro