Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 656
MODICA - 29/06/2012
Sport - Calcio: confermato alla guida della squadra Giovanni Sapdola

Frigintini senza campo, il presidente Di Raimondo lascia?

Il dirigente vuole passare la mano ma il direttivo gli ha chiesto di restare Foto Corrierediragusa.it

Resta la piena funzionalità del campo sportivo «Tantillo» il problema principale del Frigintini. La struttura è in condizioni precarie e necessita di interventi ed ha indotto l’assessore allo sport Tato Cavallino ad un sopralluogo insieme ai dirigenti della squadra rossoblù. Il presidente Saro Di Raimondo infatti è molto perplesso sulla opportunità di restare alla guida della società se non saranno risolti i problemi della funzionalità della struttura.

A cominciare dall’attivazione dell’illuminazione i cui fari sono stati rimossi lo corso anno dall’impresa appaltatrice dei lavori e non più rimontati. Il presidente Di Raimondo , nonostante il buon campionato dei rossoblù, conclusosi ai play off promozione contro il marina di Ragusa in semifinale, è sempre più intenzionato a mollare sia per la questione campo sia per la mancanza di risorse. Dopo alcuni anni di sacrifici, anche personali, il presidente sarebbe intenzionato a passare la mano ed in questo senso il direttivo della società prenderà una decisone.

Dal punto di vista tecnico la squadra sarà affidata ancora una volta a Giovanni Spadola che ha fatto bene la scorsa stagione. Il Frigintini tuttavia non ha presentato domanda di ripescaggio perché non può disporre di un campo sportivo adeguato alla Promozione e sarebbe costretto ad emigrare al Vincenzo Barone. Molti dei giocatori in forza alla società saranno riconfermati anche se saranno lasciati liberi di decidere il loro futuro nel caso di richieste più allettanti da parte di altre squadre.