Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1063
MODICA - 23/03/2012
Sport - Calcio: momento delicato per i rossoblù dopo l’allontamento di Raciti e Strano

Obbligo vittoria per il Modica contro il Trecastagni

C’è il pericolo di incappare nei play out. Il presidentePiero Cundari ha tenuto a rapporto la sqaudra Foto Corrierediragusa.it

Modica senza alternative. Contro il Trecastagni deve vincere per evitare i play out. La squadra del presidente Piero Cundari deve uscire dal tunnel in cui si è cacciata con la inopinata sconfitta subita a Taormina. Non è stata una settimana facile per Nicola Polessi (nella foto), chiamato a svolgere il ruolo di allenatore una settimana fa.

L’allontanamento del centrocampista Filippo Raciti e dell’attaccante Gianluca Strano ha tolto qualche arma al tecnico per affrontare i catanesi. Raciti con i suoi quattro gol, tutti su punizione, aveva dato dieci punti al Modica, mentre Strano, pur non avendo mai convinto, ha dato peso all’attacco rossoblù. A Polessi tocca ora trovare l’assetto giusto e l’allenatore giocatore punterà in avanti sulla coppia Messina – Carpentieri con Filicetti alle spalle.

Il presidente Piero Cundari ha chiamato a rapporto tutta la squadra ed ha chiesto il massimo impegno per queste ultime quattro partite. Sono tutte molto delicate perché i rossoblù in contrano squadra motivate come Trecastagni e Ragusa in casa, Due Torri ed Atletico Catania fuori.

«Siamo convinti di dare il massimo – dice Nicola Polessi – La squadra è concentrata e faremo bene. Non vogliamo correre rischi e ci vogliamo salvare senza ricorrere ai play out».