Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 802
MODICA - 07/03/2012
Sport - Calcio: il successo esterno di Avola dà fiducia a tutto l’ambiente rossoblù

Il Modica si rialza e Strano mette tutti a tacere

Domenica arriva il retrocesso Enna al Caitina, tre punti da mettere al sicuro
Foto CorrierediRagusa.it

Il Modica che non ti aspetti. Il gruppo di Sardelli regala tre punti al presidente Piero Cundari mettendo a tacere sul nascere le polemiche sorte nelle ultime settimane per i passi falsi contro Comiso ed Acicatena.

Ad Avola è stato proprio il giocatore più «chiacchierato» di questo ultimo mese, Luca Strano (nella foto), a rispondere con i fatti. Pur non avendo segnato l’attaccante etneo si è rivelato l’arma in più mettendo in seria difficoltà in più di un’occasione la difesa locale. E’ stato solo un caso e la bravura del portiere Latino a negare a Strano la gioia del gol.

Ci ha pensato comunque Filippo Raciti, entrato solo nel secondo tempo, con una punizione delle sue. Non è stata un capolavoro balistico ma Raciti ci ha provato ed il suo tiro è valso la vittoria. Le punizioni del fantasista sono valse finora ben nove punti al Modica e la classifica ne ha sicuramente giovato. Ora il futuro per i rossoblù è più roseo visto che domenica il derelitto e già retrocesso Enna scende al «Caitina».

Tre punti che non sarà difficile conquistare prima di affrontare l’ultima parte del campionato con Taormina, Trecastagni ed all’ultima giornata l’Atletico Catania in trasferta. Oltre alla salvezza diretta tuttavia l’ambiente della tifoseria guarda a domenica 22 aprile quando sul terreno del Caitina si giocherà il derby con il Ragusa.

E´ successo domenica:

REAL AVOLA - MODICA 0 -1
Marcatore: Raciti al 90mo

Avola: Latino6, Accaputo 6, Basile 6,5, Gambino6, Gargano 6, Conti 6, Nanè 6
(Montalbano 46’), Quarto 6,5, Craccò 6,5, Mincica 6 (Intagliata 54’), Tiralongo
6 (Iuvara 63’). All. Empolo.

Modica: Polessi 6, Teriaca 5,5, Paolino 6, Costanzo 6 (Raciti 46’), Vaccaro 6,
Porzio 6, Cucchiara 6, Privitera 6, Strano 7 (Sella 76’ 6), Filicetti 6,5, Messina 6. All: Sardelli.

Arbitro: Musumeci(Ct) 6


Modica tornato vittorioso a spese del Real Avola grazie ad una rete in zona Cesarini di Raciti che regala i tre punti al Modica quando non ci credeva più nessuno. I ragazzi di Mauro Sardelli sono tornati alla vittoria per non lasciarsi risucchiare ancora di più dalle sabbie mobili della bassa classifica. La gara è stata tesa e combattuta, tanto che Sardelli è costretto ad abbandonare la panchina, essendo stato espulso dal direttore di gara al 40° per qualche intemperanza di troppo dettata dalla troppa adrenalina. Ghiotta occasione per il Modica alla fine del primo tempo con Privitera che aggancia Strano in area, colpo di testa insidiosissimo, palla deviata da un bravissimo Latino che toglie un pallone destinato in rete. Si va negli spogliatoi sullo 0 – 0.

Nel secondo tempo per il Modica entra Raciti al posto di Costanzo, per il Real Avola entra Montalbano al posto di Nanè, poi esce Strano ed entra Sella. I rossoblu spingono ripetutamente con un forcing incessante ma al momento delle conclusioni prevalgono errori e imprecisioni. Interessante calcio di punizione da posizione defilata per il Modica, palla tra i pugni di Latino che respinge il tiro di Filicetti al 38°.

E al 90′ rete anche un po’ fortunosa per il Modica che passa in vantaggio con Raciti, calcio di punizione dalla tre quarti, quando ormai nessuno se lo aspettava. Latino viene ingannato dal pallone che gli rimbalza davanti, vantaggio preziosissimo per i rossoblu proprio a pochi istanti dalla fine del match.

Partita che finisce con il colpaccio dei rossoblu battendo al 90′ un ottimo Real Avola 1 – 0, tre punti fondamentali anche guardando gli altri finali, con il 6 – 0 dell’Atetico Catania su quel che resta della Leonzio, e la vittoria del Comiso sull’Acicatena. E la prossima settimana si torna in casa con la gara agevole contro l’Enna, retrocesso in Promozione.