Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedμ 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 450
MODICA - 26/02/2012
Sport - Calcio: i rossoblu non riescono a tirarsi fuori dalla bassa classifica

Tra Modica e Acicatena è pari e patta: un gol ciascuno

Il Modica ha giocato bene, si è fatto vedere più di una volta in attacco, specie con Messina, autore dell’unico gol rossoblu, poi spentosi nella ripresa, e con le incursioni di Sella, Filicetti e Raciti

MODICA - ACICATENA 1 - 1
Marcatori: Messina (20mo pt), Patti (34mo pt)
MODICA: Polessi, Paolino (83’ Carpentieri), Meli (77’ Cucchiara), Costanzo, Raciti, Porzio, Teriaca, G. Sammito, Messina, Filicetti, Sella. All. Mauro Sardelli.
ACICATENA: Saia, Tutone, Reitano, Belfiore, Mannino, Patti, De Carlo (77’ Tinè), Marziale, Scudieri, Aleo (88’ Barbagallo), Licciardello (56’ Ternullo). All. Marco Coppa.
Arbitro: Mario Saia di Palermo. Assistenti: Iannello e Bevacqua di Enna.


Il Modica ce la mette tutta ma non va al di là del pareggio con l’Acicatena. Ci voleva la vittoria per tirare i rossoblu via dalle sabbie mobili della zona rossa della classifica, ma non si è andati oltre i due gol per parte, tutti nel primo tempo. Il Modica ha giocato bene, si è fatto vedere più di una volta in attacco, specie con Messina, autore dell’unico gol rossoblu, poi spentosi nella ripresa, e con le incursioni di Sella, Filicetti e Raciti. Ma Saia, in evidente stato di grazia, ha fatto più di un miracolo per salvare l’Acicatena dalla sconfitta, riuscendoci fino alla fine.

Un pari che non serve granché alle due squadre, specie ai padroni di casa, che, come accennato, era obbligati a vincere, dopo aver dilapidato per strada i punti accumulati in classifica sulle dirette inseguitrici. E dire che, prima di questo pareggio e della sconfitta della precedente domenica, il Modica pare avesse imbroccato la giusta via, quella della salvezza. E invece questi due passi falsi consecutivi tolgono giocoforza un po’ di tranquillità all’ambiente rossoblu, costringendo il gruppo a darsi da fare per ritrovare lo smalto e quindi la vittoria. Per quanto riguarda la cronaca, le azioni salienti si sono viste quasi tutte nei primi 45 minuti.

Ad aprire le marcature, come accennato, è stato Messina, che, al 20mo, colpisce di piatto sinistro la palla, battendo di potenza Saia con una traiettoria davvero insidiosa sulla quale il portiere non può nulla. Saia si rifarà poi in almeno mezza dozzina di occasioni, salvando la propria porta. Il pareggio per l’Acicatena arriva appena un quarto d’ora dopo, quando Patti non spreca la punizione di Mannino e, elevandosi sui distratti difensori rossoblu, colpisce la palla, spedendola in rete dinanzi ad un Polessi rimasto quasi immobile. Tutto da rifare per il Modica, che, nei dieci minuti restanti, non riesce più ad incidere.

Alla ripresa i rossoblu cercano di sfondare la difesa dell’Acicatena, che regge bene alla forza d’urto, con Saia che ci mette del suo, parando le poche palle che riescono a fare breccia sul muro difensivo. L’Acicatena comincia a crederci, rendendosi più volte pericoloso. Il Modica accusa il colpo e si spegne gradatamente, senza però concedere troppe occasioni agli avversari. Filicetti è colui che impegna di più Saia, il quale però non si lascia sorprendere, salvando il pari. Il Modica ci prova, sempre con Filicetti fino a quello che sembrava un gol oramai fatto all’87mo, ma invece niente da fare, grazie all’ennesima prova del portiere dell’Acicatena.

La gara termina sull’1 a 1. Per i rossoblu appena due punti in tre gare, che li scaraventano nella zona pericolosa della classifica. L’allenatore Sardelli dovrà lavorare sul gruppo, ritrovando quella competitività che nelle ultime partire è apparsa sbiadita. Il Modica può e deve farcela a salvarsi, e le prossime sfide dovranno tatticamente essere preparate senza errori e con tanta motivazione. In ogni caso l’entusiasmo non manca di certo. Per l’Acicatena una giusta soddisfazione: quella di non essere usciti battuti dal Caitina.

GLI ALTRI RISULTATI
Aquila Caltagirone – Due Torri 1-1
Atletico Catania – Comiso 2-1
Città di Messina – Taormina 1-0
Città di Vittoria – Trecastagni 1-0
Leonzio – Ragusa 0-3 a tavolino
Misterbianco – Enna 4-0 GIOCATA SABATO
Modica – Acicatena 1-1
Orlandina – Real Avola 4-0 giocata sabato