Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1415
MODICA - 13/02/2012
Sport - Calcio: il giocatore fuori rosa per il suo comportamento, a Capo D’Orlando è andato in tribuna

Il caso "Strano" tiene banco nello spogliatoio rossoblù

Il pari contro l’Orlandina consente ai rossoblù di uscire fuori dalla zona play - out Foto Corrierediragusa.it

Modica ancora in serie positiva e fuori dalla zona play out. Dice Mauro Sardelli: «Contro l’Orlandina è stato il migliore primo tempo da due mesi a questa parte. Con un terreno che ci ha permesso di giocare abbiamo fatto bene e ci siamo fatti valere abbiamo . E’ il risultato dei sacrifici che abbiamo fatto, grazie alla professionalità di tutti i 22 giocatori. Un grazie di cuore anche a Nicola Polessi che ha allenato il portiere Aglianò ed ha fatto un passo indietro anche contro l’Orlandina cedendogli il posto. Una di dimostrazione di professionalità da parte di un giocatore che sa far gruppo».

Lo spogliatoio e la società devono invece fare i conti con il caso Strano (nella foto). Il giocatore non è stato nemmeno convocato per la trasferta di capo D’Orlando,è stato messo fuori rosa e si è accomodato in tribuna insieme ad alcuni dirigenti al seguito. La decisione è stata presa dal presidente in persona per il comportamento tenuto dal giocatore in occasione delle gare contro Misterbianco e Vittoria. In entrambe le occasioni infatti, dopo la sostituzione operata dall’allenatore. Luca Strano è uscito dal rettangolo di gioco imprecando e non salutando la panchina.

Piero Cundari è stato irremovibile e non intende fare un passo indietro. Sardelli sta cercando di fare da pompiere tra giocatore e presidente ma la frattura con la società sembra ormai insanabile. Strano non ha gradito neppure qualche fischio arrivato dalla tribuna durante il derby con il Vittoria e si è allontanato dallo spogliatoio immusonito e silenzioso. Sardelli dovrà dunque pensare ad altre soluzioni per l’attacco in vista del derby di domenica a Comiso. Sarà probabilmente riproposto Messina al centro dell’attacco con Filicetti e Raciti esterni o in alternativa Sella anche se il giovane Carpentieri scalpita.

E´ successo domenica:

Orlandina Modica 1 - 1

Marcatori: 3’pt Diop, 30’pt Raciti

Orlandina: D´Agati 6,5, Grippi 5,5, Librizzi 5,5 (1´ s.t. Pecorella 6,5) Franchina 5,5, Falanca 7, Diop 7, Truglio 5,5 (17´ s.t. Minciullo 6), Carrello 6 (32´ s.t. Mantegna s.v.), Dell´Orzo 6, Ancione 5,5, Zingales 6.

Modica: Aglianò 7, Paolino 6, Meli 6 (10´ s.t. Cucchiara 6), Costanzo 6,5, Vaccaro 6, Porzio 6,5, Teriaca 6, Privitera 6,5, Messina 6 (34´ s.t. Sella s.v.), Filicetti 7,5, Raciti 6.

Arbitro: Maugeri di Acireale 7 (Sciulara e Minnone di Palermo)


Continua la serie positiva del Modica. il pari contro l’Orlandina consente ai rossoblù di staccare ancora le squadre del fondo classifica ed anche il Comiso. A Capo d’Orlando si è giocato praticamente un tempo perché nella seconda frazione di gioco si è scatenato il temporale. L’arbitro tuttavia ha concluso regolarmente la gara. Tutto è successo nella prima mezzora.

Aglianò, ancora in porta al posto di Polessi, subisce il secondo gol su punizione dal limite nel giro di quattro giorni. Era successo con Di Franco del Vittoria nel derby, è successo con Diop appena tre minuti dall’inizio. I rossoblù tuttavia non si sono scomposti ed hanno cominciato a macinare gioco mettendo alle corde i bianconeri.

Ci prova Filicetti da lontano ma il portiere ospite sventa la minaccia al 20’. Al 30’ ancora un calcio di punizione a fissare il punteggio. Lo specialista Raciti da fuori area piazza la palla dove D’Agati non può arrivare ed è il pari. Le squadre giocano per non subire gol nella ripresa e la partita si chiude con un pari che accontenta entrambe le formazioni.

Domenica derby contro il Comiso ancora in trasferta.