Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 887
MODICA - 05/02/2012
Sport - Calcio: dopo i 3 punti con il Misterbianco si gioca mercoledì alle 15 il derby contro i biancorossi

Sardelli: "Contro il Vittoria vogliamo il bis e ci tiriamo fuori dal fondo"

Sulla gara c’è l’incognita del terreno di gioco in pessime condizioni per il maltempo
Foto CorrierediRagusa.it

Il primo gol casalingo di Luca Strano, dopo la doppietta realizzata contro il Caltagirone, va di traverso all’attaccante. Il giocatore non ha gradito la sostituzione a metà del secondo tempo ed è uscito dal campo senza passare dalla panchina. Mauro Sardelli (nella foto) getta acqua sul fuoco: «E’ normale che non piaccia a nessuno essere sostituito e ci sia qualche nervosismo. Strano però ha dato la risposta sul campo rispondendo alle critiche. E’ la migliore reazione possibile dopo gli appunti che gli sono stati fatti. Da lui mi aspetto una grande partita contro il Vittoria».

Mauro Sardelli ha apprezzato lo spirito di sacrificio della squadra. «Su un campo impossibile abbiamo giocato al massimo sotto il punta di vista atletico grazie al nostro preparatore Luciano Mica. E’ tutto merito suo se i giocatori hanno birra nelle gambe. Abbiamo dato tutto e la vittoria, pur striminzita, è meritata. Ora guardiamo con più fiducia al futuro».

Il tecnico avrà tutti i giocatori a disposizione per il recupero infrasettimanale del derby contro il Vittoria anche se la formazione ormai è definita nei 911mi. Nonostante il campo pessimo non si sono registrati infortunati e l’infermeria è rimasta vuota. Il programma prevede un allenamento di defaticamento per oggi pomeriggio e nulla di più. I giocatori sono usciti stremati dal campo ed hanno bisogno di recuperare.

«Peccato che il derby sia caduto proprio di mercoledì – dice il presidente Piero Cundari – Si preclude a molti la possibilità di seguire una partita molto sentita dai tifosi»


E´ successo domenica:

Modica Misterbianco 1 - 0
Marcatore: Strano 9’pt

Modica: Polessi 6, Paolino 6, Teriaca 6, Costanzo 6, Vaccarro 6, Porzio 6, Messina 6 ( 43’st Sella sv), Privitera 6, Strano 6 ( 21’st Raciti 6), Filicetti 6, Cucchiara 6. All. Alecci

Misterbianco: Pincio 6, Murabito 5 (1’st Torre 6), Zappula 6, Costanzo 6, Stracuzzi 6, Regalino 5 (3’st Consoli 5), La Mastra 5, Aiello 6, Cosimano 6, Caruso 6, Mongelli 5 1’st Nicilosi S. (5). All. Battiato

Arbitro: Costanza di Agrigento 6

Note: terreno in pessime condizioni. Espulso La Mastra per proteste al 43’ pt.Ammoniti: Filicetti, Strano e Cosimano. Angoli 6 a 2 per il Modica. Recupero 1’ pt, 5’st.


Missione compiuta per il Modica che grazie ad un gol di Luca Strano (nella foto) incamera i tre punti e risale in classifica. E’ stata una gara giocata all’arma bianca dal Modica che ha difeso in tutti i modi nel finale di gara la vittoria dal ritorno degli etnei.

I rossoblù hanno lottato su tutti i palloni mettendo in mostra una buona preparazione atletica che su un campo pesante alla fine si è dimostrata vincente. Gli uomini di Sardelli sono stati avvantaggiati anche dall’inferiorità numerica degli avversari rimasti in dieci per l’espulsione di La Mastra m hanno meritato il successo per la determinazione e la caparbietà mesa in campo. Non molte le occasioni da rete per i rossoblù nell’arco dei 90’ che tuttavia hanno capitalizzato al massimo il guizzo di Strano dopo appena 9’ sul bel lancio smarcante di Filicetti. Il centravanti ha controllato, evitato il portiere in uscita e messo in rete. E’il terzo gol dell’attaccante in rossoblù e su questo il Modica ha costruito la sua vittoria. Prima controllando la gara e poi difendendo il vantaggio con Porzio e Costanzo che non hanno concesso spazi al ritorno degli etnei.

Nel primo tempo il Modica ha stretto sulla difensiva gli ospiti grazie ad un pressing costante che tuttavia non ha prodotto occasioni da rete ulteriori. Il Misterbianco è stato dunque costretto a stare sulla difensiva e non ha tentato sortite in avanti. Nel secondo tempo il Modica ha impostato la gara sul contropiede cercando di fare venire in avanti gli ospiti. Al 5’ Strano è scattato sul filo del fuorigioco e si è presentato solo davanti a Pincio perdendo l’attimo buono per colpire. Il Misterbianco ha cominciato a pressare ma andando sempre per le vie centrali cercando di sfondare con l’ex Cosimano tenuto bene a bada dalla coppia difensiva centrale. Al 12’ Cosimano si è reso pericoloso sfiorando il palo su incursione dalla sinistra. Poi pressing costante con il Modica pronto a lanciare Messina che è stato il più pronto a lanciarsi sulle palle lunghe.

Il pressing finale degli ospiti ha prodotto solo un palo su colpo di testa di Cosimano ma l’arbitro aveva già fischiato il fuorigioco. Il lungo recupero ha prodotto solo mischie in area modicana sempre ben presidiata. Per il Modica tre punti preziosi e mercoledì ancora in campo al «Caitina» per il derby con il Vittoria.