Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 798
MODICA - 31/01/2012
Sport - Calcio: interrotta la serie positiva di cinque partite, domenica il Misterbianco

Il mal d´attacco colpisce ancora il Modica. Mauro Sardelli: "Reagire subito"

Non ancora decisa la data del recupero della patrtita contro il Vittoria
Foto CorrierediRagusa.it

Il mal d’attacco ha colpito ancora. Rossoblù hanno evidenziato anche a Messina la difficoltà di andare a rete costringendo alla inattività o quasi il portiere peloritano Di Dio che nelle pagelle è stato valutato ingiudicabile proprio per le scarse occasioni in cui è stato chiamato in causa.

Mauro Sardelli (nella foto)
ha cambiato in corso d’opera l’assetto avanzato chiamando in campo Sella e Carpentieri al posto di Meli e Raciti per affiancare Strano ma non c’è stato nulla da fare. «La sconfitta poteva starci – dice Sardelli – ma non mi è piaciuto come è maturata. Potevamo dare di più».

La battuta d’arresto dopo cinque turni non ha per fortuna pregiudicato la posizione in classifica ed i rossoblù sono attesi ora da due gare casalinghe. La prima con il Misterbianco come da calendario, e la seconda, infrasettimanale, per il turno di recupero contro il Vittoria. La data non è stata comunque ufficializzata dalla Lega Sicula che nella seduta di mercoledì prenderà atto delle motivazioni che hanno indotto il Vittoria a non presentarsi al Caitina per la protesta degli autotrasportatori. E’ possibile dunque che il Modica affronti i biancorossi nella seconda settimana di febbraio.

Il rinvio, alla luce delle vicende societarie in casa vittoriese, potrebbe a questo punto rivelarsi provvidenziale visto che il Vittoria baby sarà un avversario meno ostico da affrontare. Sardelli punta tutto sulle gare casalinghe quando al Caitina scenderanno squadre della parte bassa della classifica come Enna e Trecastagni, Ragusa a parte.

E´ successo domenica:

Città di Messina Modica 2 - 0
Marcatori: Rosa 4’st, Buda 36’st

Città di Messina: Di Dio s.v., Cappello 6,5, Fragapane 6,5, Cucè 6,5, Cordima 7, Frassica 7, Pirrotta 7 (41´ st Munafò s.v.), Assenzio 6,5, Rosa 6,5 (36´ st Fugazzotto s.v.), Giardina 6,5, Buda 7 (37´ st Arcidiacono s.v.). All. Rando.

Modica: Polessi 6, Paolino 5,5, Meli 5,5 (15´ st Carpentieri 5), Costanzo 6, Raciti 5,5 (6´ st Sella 6), Porzio 6, Teriaca 6, Privitera 5,5, Strano 5, Filicetti 5,5, Vaccaro 6. All. Sardelli.

Arbitro: Gosetto di Schio 6,5 (Sorace e D´Antone di Catania). Note: ammoniti Strano, Teriaca, Privitera e Carpentieri; angoli 5 a 3 per il Modica; recupero 1´-4´.


Il Modica si inchina alla capolista nel secondo tempo. Dopo cinque risultati utili consecutivi i rossoblù segnano il passo anche se il loro primo tempo è stato convincente. L’ex Peppe Rosa (nella foto) ha colpito in avvio di ripresa e per il Modica è stato notte fonda. Nella seconda frazione di gioco infatti, nonostante il tecnico Mauro Sardelli abbia cercato di rimescolare le carte con l’ingresso in campo di Sella, Carpentieri e Messina, il Modica è uscito gradatamente di scena anche a causa di un Filicetti non al meglio delle sue giornate.

La prima frazione di gara ha visto i rossoblù tenere bene il campo e ribattere colpo su colpo. Al 20’ Pirrotta colpisce la traversa ma l’arbitro aveva già fischiato il fuorigioco. Sul finire ci vuole un doppio miracolo di Polessi su tiro ravvicinato di Rosa a salvare la rete.

Dopo quattro minuti nella ripresa Rosa nell’area piccola approfitta di una palla vagante e mette in rete. Il Messina diventa padrone del campo ed il Modica non riesce a pungere. Rischiano i rossoblù in contropiede. Proprio a dieci minuti dalla fine è Buda a fuggire e raddoppiare. Nulla da annotare se non l’espulsione di Sardelli. E domenica al Caitina scende il Misterbianco.