Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1092
MODICA - 01/12/2011
Sport - Ciclismo: parla il presidente della società e una giovane promessa del ciclismo ibleo

Modican Bike, ciclismo amatoriale allo stato puro

Giuseppe Blandino racconta la sua passione ciclistica e Claudio Denaro il suo successo
Foto CorrierediRagusa.it

E´ tempo di primi bilanci in «casa Modican Bike», una delle principali compagini amatoriali del ciclismo modicano. Ad un anno di distanza dalla ardimentosa, visto i tempi di crisi che corrono, fondazione della squadra, scambiamo quattro chiacchiere con il presidente della società, Giuseppe Blandino. E chi meglio di lui ci poteva illustrare i risultati conseguiti durante la stagione e le prospettive per l´anno venturo.

Ci può descrivere questo primo anno da presidente?
«E´ stata un´esperienza esaltante. Creare dal nulla una nuova squadra non è mai facile, per cui essere riusciti nell´intento è qualcosa di veramente appagante».

La nascita di questo nuovo gruppo sportivo ha creato, come dire, qualche problema di convivenza con le altre squadre modicane?
«Effettivamente la fondazione della squadra è stata una specie di fulmine a ciel sereno per molti ciclisti, non solo modicani. Comunque, noi della Modican bike abbiamo deciso di mantenere rapporti cordiali con le altre società».

Anche con la Ciclo Club Carlo Papa?
«Soprattutto. Molti di noi hanno militato anni fa in quella storica formazione. Il passato, di certo, non lo possiamo rinnegare. Adesso ci unisce una sana rivalità con gli atleti della Carlo Papa».

Presidente, la nuova stagione agonistica è alle porte. Voi della Modican Bike quali obiettivi vi proponete di conseguire?
«Puntiamo ad un buon piazzamento nella classifica di società del campionato interregionale gran fondo udace. Ma non ci dispiacerebbe, ovviamente, qualche buon risultato individuale. I nostri atleti di riferimento sono Giovanni Crucetta per la categoria super gentlemen A e il giovane Claudio Denaro».

Dopo Blandino, parla anche Claudio Denaro, alfiere della Modican Bike e atleta dalle indubbie capacità.
La stagione agonistica appena trascorsa è stata ricca di soddisfazioni... «Già- risponde Denaro- probabilmente è stato il mio anno migliore. Durante la preparazione avevo intuito che la mia condizione era davvero buona, ma il mio terzo posto nella categoria cadetti del campionato interregionale granfondo è stato una sorpresa anche per me».

Ritieni che l´essere approdato alla Modican Bike abbia costituito uno stimolo ulteriore a migliorarsi?
«Probabilmente si».

Alla luce di queste ottime performance quali sono le tue ambizioni future? «Sicuramente cercare di ripetere i risultati conseguiti quest´anno. Inoltre, nel 2012 passerò alla categoria junior, per cui mi confronterò con atleti più esperienti e preparati. Riottenere lo stesso piazzamento rappresenta la mia sfida più grande».