Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1435
MODICA - 26/11/2011
Sport - Calcio: la battuta d’arresto con il Trecastangi porta una mini rivoluzione in casa rossoblù

Raciti, Calascibetta e Livia a casa, al Modica arrivano 4 rinforzi per tentare la risalita

Filicetti, Messina, Teriaca, Strano praticamente acquistati, si tenta per Tindaro Calabrese Foto Corrierediragusa.it

Il Modica cambia. Fuori due, dentro quattro. La deludente prestazione contro il Trecastagni ha convinto la dirigenza ad accelerare i tempi dell’operazione repulisti per dare uno scossone alla squadra che sul campo etneo si è trascinata e non ha mostrato né grinta né determinazione.

Raciti (nella foto) e Calascibetta hanno avuto il benservito ed anche il giovane Livia è stato "licenziato dalla dirigenza per scarso impegno. Via libera invece agli acquisti di Filicetti, Teriaca, Messina e Strano; a questi quattro rinforzi si potrebbe aggiungere nei prossimi giorni Tindaro Calabrese se il Vittoria abbasserà le sue pretese.

Il Modica è dunque destinato a cambiare volto dalla prossima gara interna contro il Due Torri anche se è da vedere se i trasferimenti saranno perfezionati in tempo. Filicetti prenderà la guida del centrocampo grazie al suo rientro in rossoblù, Teriaca sarà utilizzato come centrale difensivo in coppia con Palma mentre Messina potrà fare l’esterno. In avanti la nuova coppia d’attacco sarà formata da Strano e Calabrese.

Mauro Sardelli ha potuto seguire da vicino Strano e Teriaca visto che da qualche giorno si allenano con il gruppo e spera di avere tutti gli elementi a disposizione per ridisegnare il volto della squadra. Al Modica restano infatti 18 partite per conquistare la salvezza e magari puntare ad un posto nei play –off, che resta l’obiettivo non confessato del presidente Piero Cundari.

E´ successo domenica:

Trecastagni 1 Modica 0
Marcatore: 35´ pt Inserra.

Trecastagni: Niceforo 6,5, Marino 6,5, Balsamo, Russo 6,5, Bertolo 6,5, F. Femiano 6,5, Tosto 6,5 (23´ st Di Silvestro 6,5), A. Femiano 6,5, Inserra 7, Ponzio 6,5, Strano 6,5 (37´ st Giuca sv). All.: Alderisi.

Modica: Polessi 6, Paolino 5,5, Gugliotta 5,5 (26´ st Assenza 5,5), Calascibetta 5,5, Raciti 6, Palma 5,5 (15´ st Puma 6), G. Sammito 6, Pitino 5,5 (17´ st Costa 6), Livia 5,5, Sella 6, Carpentieri 5,5. All.: Sardelli.

Arbitro: Maddocco di Messina 7.



Sotto la pioggia il Modica esce sconfitto dal comunale «La Carlina» del centro etneo. I rossoblù non sono riusciti a recuperare un gol subito nel finale di primo tempo a causa della solita distrazione difensiva con Polessi e Palma indecisi mentre Inserra batteva a rete con una spettacolare rovesciata. Il Modica ha cominciato al piccolo troppo ed ha avuto una buona occasione al 30’ con Sella ma il pallone è finito fuori.

Nel secondo tempo i rossoblù erano attesi alla riscossa ma non sono riusciti a fare il solletico ad un Trecastagni modesto. Molto debole l’attacco rossoblù che ancora una volta non è riuscito a pungere. Una punizione di Raciti ed una di Calascibetta solo le due occasioni, si fa per dire, create. E’ invece il Trecastagni a colpire il palo con Paolo Femiano ed a a sfiorare il raddoppio nel finale di gara mentre al Modica resta un tentativo dalla media distanza di Porzio che finisce alto.

I rossoblù si fermano a quota sei in classifica e devono sperare ormai nei rinforzi per risollevarsi ma prima c’è da sbrigare la pratica Due Torri, domenica prossima, al «Caitina».