Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:01 - Lettori online 1441
MODICA - 04/09/2011
Sport - Calcio: il portiere è tornato dopo un anno a Mazara, accordo definito

Polessi, Palma e Calascibetta nuovi arrivi in rossoblù

Annunciato l’ingresso nella società di un imprenditore disponibile a sostenere la squadra
Foto CorrierediRagusa.it

Modica alla ricerca di rinforzi ed il presidente Iacono chiede a tutti il massimo rispetto per la maglia. A sette giorni dall’inizio del campionato il Modica è un cantiere ed i due tecnici, Carlo Sammito e Peppe Bellio, non sanno ancora su quali e quanti elementi possono contare.

Intanto la società ha messo a segno i primi tre colpi di mercato; si tratta di Nicola Polessi che ritorna in rossoblù dopo un anno dopo la parentesi a Mazara. Il giocatore sarà oggi al "Caitina" alla ripresa degli allenamenti. Oggi Bellio e Sammito avranno anche a disposizione Antonio Calascibetta, difensore centrale, già del Ragusa, e Marco Palma, ex Nuova Igea, centrocampista centrale. Angelo Falco invece non è più rossoblù, il giocatore è infatti andato a Rosolini. Carlo Sella deve dare una risposta ma punta a giocare in serie D per cui i vuoti da coprire in organico sono almeno cinque.

Servono ancora un centrale difensivo, un centrocampista di contenimento e due attaccanti. Il presidente Gianni Iacono ha disposizione un budget complessivo di 200 mila euro iniziale per la gestione del campionato e deve dunque fare i conti per bene. Non può permettersi grandi spese ma la squadra è al momento troppo giovane per affrontare un campionato impegnativo come l’Eccellenza per non rischiare la seconda retrocessione di fila. La squadra comincia ad avere una sua fisonomia e può contare su venti elementi tra cui molti juniores. Tra gli «anziani» gli indigeni Vicari, Occhipinti, Sarta, Gugliotta, Paolino; un Modica fatto in casa ma che deve ancora essere puntellato, nonostante i tre nuovi acquisti.

Gianni Iacono (nella foto) dice di avere un asso nella manica per tirare il Modica fuori dai guai; si tratterebbe di un imprenditore disposto a sostenere la società ma al momento non è dato sapere nulla. La nota positiva è che la società è stata costituita e comincerà il campionato; tutto da vedere come e dove potrà arrivare.